Utente 276XXX
Salve, vorrei chiedere parere riguardo la mia situazione. Sono un ragazzo di 25 anni che ha regolarmente rapporti assolutamente protetti con una ragazza di 20 anni. Sabato scorso, nel primo pomeriggio, abbiamo avuto un rapporto completo. Al termine, per nostro grande sconforto, abbiamo notato che il profilattico si era bucato (probabilmente durante l'amplesso) sulla parte superiore, permettendo ai liquidi di fuoriuscire completamente. Accorto di ciò, siamo scesi tempestivamente verso il primo pronto soccorso e dopo varie vicissitudini siamo riusciti a procurarci la Norlevo, assunta esattamente due ore e mezza dopo l'accaduto. Avevo intenzione di fare domande ai ginecologi del pronto soccorso, ma essendo alquanto turbato dalla situazione, mi è passato di mente. Dovrei stare tranquillo per il tempismo, ma ci sono alcuni fattori che mi creano non poca preoccupazione: primo tra tutti è che, secondo calendario, lei cadeva esattamente nell'ultimo giorno fertile, cioè quello dopo l'ovulazione; secondo, io ero in astinenza totale da più giorni, ciò mi ha portato ad avere un'eiaculazione abbastanza importante, seppur molto molto liquida piuttosto che viscosa (ci ho fatto caso dato che è colato). Informatomi su internet ho letto percentuali di successo, opinioni, pareri e informazioni simili e, delle volte, contrastanti, perciò sento il bisogno di un vero parere medico. Il suo ciclo solitamente è poco abbondante, irregolare e non ha particolari effetti (dolori, spossatezza, ecc), ciò mi porterebbe a pensare che probabilmente il giorno di ovulazione possa essere non preciso, ma la situazione cambia poco. La Norlevo so che ritarda l'ovulazione, fin quando ancora debba avvenire. Nel caso fosse in corso o già avvenuta si limiterebbe a non permettere all'ovulo (nel caso fecondo) di annidarsi, portandolo alla morte. Aggiungo anche che soffre di ipertiroidismo. Nonostante ciò vorrei chiedere, gentilmente, un vero parere. Grazie a chi risponderà.
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La pillola NORLEVO aumenta la sua efficacia quanto piú rapida è l'assunzione nell'arco delle 72 ore dal rapporto " non protetto ".
Ciò a differenza della pillola EllaOne, definita " pillola dei 5 giorni dopo" , che da maggiori garanzie.
Ma con questa affermazione non voglio farvi preoccupare , l'assunzione del Norlevo é stata corretta e quindi pens che avrà successo.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 276XXX

Iscritto dal 2012
Dottore, La ringrazio per la tempestiva e rassicurante risposta, anche se già ero a conoscenza di ciò che Lei mi dice. I miei dubbi riguardano l'efficienza della pillola in base alle specifiche che ho dato (ovulazione, eiaculazione, ipertiroidismo) oltre alla tempistica. Tutto è relativo esclusivamente ai tempi di assunzione?
[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Esatto solo quello é il punto di riferimento , a meno di alterato assorbimento
Saluti
[#4] dopo  
Utente 276XXX

Iscritto dal 2012
Mille grazie per la cordialità e disponibilità.

Saluti.