Utente 376XXX
Salve, vorrei precisare che mi rivolgero' al piu' presto ad un cardiologo,ma nel frattempo vorrei avere se possibile un parere...
Soffro di extrasistole sporadiche da un paio di anni, inizialmente i fenomeni erano molto isolati, poi hanno cominciato a farsi piu' frequenti.
Un anno fa ho eseguito visita cardiologica con svariati Ecg, ecocardio, e analisi del sangue comprensivi di valori della tiroide, tutto risultato perfetto... il mio medico non ritenne nemmeno di dover eseguire holter, dato il cuore sano ( ci tengo a precisare che sono una persona molto ansiosa, ho smesso di fumare da un anno, e non faccio attivita' fisica, oltre a non avere familiarita')... inizialmente percepivo queste extrasistole molto forti, mi spaventavano molto, poi rassicurata dal mio cardiologo ho cominciato a dare loro meno peso, e col tempo anche se sono molto aumentate di numero ( ne avverto 40 50 al giorno) sono appena appena percettibili.
Il punto e' che 10 giorni fa, dopo pranzo, mentre ero tranquilla in poltrona improvvisamente mi e' partita una forte tachicardia, senza altri sintomi, ne dolore, ne vertigini, niente, solo forti palpitazioni regolari anche se veloci...il tutto e' durato pochissimo, appena il tempo di pensare cosa mi sta succedendo, 4 o 5 secondi...poi ho fatto un colpo di tosse e il battito e' ritornato improvvisamente normale.
Adesso vivo nell angoscia, perche' ho letto di tachicardie pericolose per la vita ecc ecc...
La mia domanda e', e' possibile che un anno qualche valore del mio cuore si sia alterato e che quindi non abbia piu' un cuore sano? Devo rifare tutti gli esami? Questa tachicardia ritornera'? Sembra essere pericolosa?
Grazie di cuore a chi mi aiutera'
Informo inoltre che a seguito di gastroscopia effettuata pochi mesi fa si e' evidenziata una ernia iatale di modeste dimensioni

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
dalla descrizione fatta dell'evento, sembra che Ella abbia avuto un breve run di Tachicardia Parossisitica Sopraventricolare, interrotta dal colpo di tosse.
Se dopo l'attacco ha avuto anche poliuria la diagnosi diventa ancora più probabile.

L'evento in se non è pericoloso per la vita.

Ciò non toglie che un Holter ECG potrebbe aiutarci a capire l'attività e gli eventi elettrici del suo cuore per 24h, motivo per il quale lo consiglio vivamente.

Ne parli con il cardiologo al quale si rivolgerà.

Cari saluti,

[#2] dopo  
Utente 376XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio molto per la Sua risposta, ne parlero' sicuramente al mio cardiologo, quindi e' possibile che questo piccolo attacco si verifichi anche in un cuore sano?
Dovro' aspettarmi altri attacchi o puo' rimanere un fenomeno isolato?
La ringrazio,
Cordiali Saluti
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Si è possibile che un run di TPSV si verifichi in un cuore sano.

Se sapessi prevedere gli eventi, cara Signora, sarei come il Divino Otelma: invece faccio semplicemente il medico.

Le rinnovo l'invito ad eseguire l'Holter ECG.

Cari saluti.
[#4] dopo  
Utente 376XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio nuovamente....
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Di nulla.
Arrivederci.