Utente 376XXX
Gentili medici, vorrei porvi il mio problema per una eventuale risoluzione; come potrete sicuramente intuire dal titolo, ho il glande ipersensibile. Il mio caso, però, è nettamente differente dalle informazioni che ho letto su internet, il mio glande è talmente sensibile che, quando provano a masturbarmi, salto letteralmente in aria per il dolore, stessa cosa quando provano a farlo uscire totalmente fuori dal prepuzio, il dolore diventa lancinante;provo ancora più male quando tentano di praticarmi sesso orale, ci sono momenti dove è quasi insopportabile. Sono stato operato qualche anno fa per una fimosi, ma l'ipersensibilità non se ne è andata e sta seriamente compromettendo la mia vita sessuale. Esistono delle creme desensibilizzanti o altre tipologie di metodi che possano aiutarmi con questo inconveniente? Vi ringrazio anticipatamente per le vostre risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

purtroppo dal suo racconto non si capisce come sia stato operato di fimosi quando asserisce ".......salto letteralmente in aria per il dolore, stessa cosa quando provano a farlo uscire totalmente fuori dal prepuzio...", infatti anche se parziale l'intervento di fimosi avrebbe dovuto tenere il glande scoperto.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 376XXX

Iscritto dal 2015
Gentile dottor Maretti, nonostante l'intervento il mio glande non si scopre del tutto.
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
la cosa migliore sarebbe tenerlo il più possibile scoperto per facilitare la cheratinizzazione del glande eventualmente aiutandosi con creme anestetiche che le poytrà prescrivere lo specialista.

Un cordiale saluto