Utente 376XXX
Sul tema della fistole sacrococcigea vedo avete detto molto se non tutto, comprese le fastidiosissime problematiche del pre e post operazione, recidive comprese, ma oggi,
Dopo 2 anni dal primo intervento, con tecnica mini invasiva, ho avvertito bruciori rilevanti.
non avendo ne ascesso ne gonfiore al tatto,
è possibile si tratti di un dolore cosiddetto dovuto "dal maltempo" come a volte capita per le ossa e le vecchie fratture, o che si tratti di infiammazione
passeggera?

So che non ci sono cure se non l antibiotico e le creme depilatorie, ma è anche vero che ho sofferto
Tantissimo il post operazione e se ricapitasse
Farei di tutto per evitarlo e soprattutto
eviterei di fare solo l anestesia locale.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Il bruciore è un sintomo aspecifico, non necessariamente indice di recidiva. Nel dubbio faccia una visita di controllo. Prego.