Utente 272XXX
Buonasera, sono una ragazza di 26 anni e chiedo un consulto perché da un paio d'anni circa ho il ciclo irregolare.
Ho fatto per la prima volta un'ecografia transvaginale e il pap test lo scorso settembre e tutto è risultato negativo, il ginecologo mi ha detto soltanto che ho l'utero retroverso, ma è tutto ok.
Sono arrivata ad essere veramente stanca del mio ciclo irregolare: le mestruazioni mi durano da sempre circa 3-4 giorni con flusso abbondante e dolori alla pancia e ai reni che curo solitamente prendendo immediatamente un antidolorifico.
Il problema principale però è che le mie mestruazioni qualche volta arrivano in anticipo e qualche volta invece con qualche giorno di ritardo. Soffro però anche di perdite prima dell'arrivo del ciclo, puntualmente ogni mese mi accorgo che arrivano delle macchie a volte marroncine e altre volte il colore è rosso vivo e questo succede ogni mese e solitamente le macchie compaiono 5-7 o persino 10 giorni prima della data prevista per l'arrivo del ciclo.
Non riesco quindi più a capire così quando mi verranno precisamente le mestruazioni e questa situazione rappresenta per me uno stress incredibile.
Sono ormai sempre in allerta, ogni mese mi chiedo quando inizierò ad avere le perdite ed è stancante averle per tutti quei giorni finché non arrivano le mestruazioni.
Non vivo tranquilla neanche più i rapporti sessuali con il mio ragazzo perché alla fine il tempo in cui sono "libera" è poco e in più riscontro dolore a volte e non capisco proprio a cosa sia dovuto o se abbia a che fare con il problema del ciclo irregolare.
In famiglia mi hanno consigliato di prendere la pillola, ma quale? A dire la verità sono spaventata dalle cose che negli anni si sono dette e si dicono ancora oggi sulla pillola e cioè che fa ingrassare, che aumenta la cellulite, che dà insomma vari effetti collaterali e a me blocca principalmente questo e non so se iniziare a prenderla oppure no.
Vorrei sapere se potete in qualche modo consigliarmi, dirmi se la pillola è davvero l'unico modo per regolarizzare tutto e se quindi potete indirizzarmi su una pillola specifica.
Ringrazio in anticipo, Federica.
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Io le consiglio la pillola estroprogestinica che in questo caso avrebbe una duplice azione , quella di normalizzarle i flussi mestruali e contemporaneamente risolverebbe il problema contraccettivo (i classici 2 piccioni con una fava) .
La pillola ormai è adottata a scopo terapeutico anche nelle adolescenti per problemi meno-metrorragici , e per questo non deve preoccuparsi di ascoltare le "leggende metropolitane " che circolano sulla pillola.
Nomi commerciali non ne posso fare,
SALUTI PASQUALI !