Utente 173XXX
Salve Gentilissimi Dottori,

Da sabato scorso (21/03) dopo una doccia, mi ritrovo la parte che circonda il testicolo sx più gonfia del normale, più toccando meglio, dietro allo stesso testicolo c'era una massa piccola (diametro < 1 cm) duretta.

Sintomi: Nessuno, Non ho febbre, Urine normali, Testicolo dx nella norma,

Ho fatto passare la domenica su e tutto uguale. Il lunedì cerco di prendere appuntamento con il mio medico di famiglia e magari fissare una Ecografia. L'appuntamento mi è stato dato al prossimo venerdì, cioè domani (27/03). Poichè la settimana successiva sono in viaggio, data l'impossibilità di fare una Ecografia entro martedì prossimo, quindi il martedì 24/03 mi sono recato al Pronto Soccorso:

Mi hanno visitato, alcune domande e fissata una Ecografia per oggi 26/3. Dal Pronto soccorso mi hanno lasciato un documento con supposizione: Epididimo infiammato e ciste di Epididimo.
Come trattamento mi danno una cura con Antibiotico AZITROMICINA 500 mg 1c/gg per 15 giorni.

Oggi all'ecografia, la radiologa mi conferma un'infiammazione all'epididimo e per la massa parla di una calcificazione.

Domande:
- L'infiammazione all'epididimo OK, una semplice infiammazione, ma la calcificazione in questa zona può essere preoccupante?
- Una cura di antibiotico per 15 giorni, a sentirla mi sembra fuori dal comune, è possibile? Il dubbio mi sorge perche la scatola contiene 3 compresse, e cure per adulto di tale antibiotico parlano di solo 1c/gg per 3 gg consecutivi. Inoltre la ricetta del Pronto Soccorso, parlava di 1 scatola e NON 5.

Mi pongo queste domande, poichè discuterò l'ecografia con uno specialista il gg 14/04, cioè tra quasi 20 giorni.

Grazie per la gentile risposta.

Saluti distinti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

le sue supposizioni ed i suoi dubbi sono legittimi, infatti l'antibiotico in questione in base alla sua sintomatologia ed ai suoi dati ecografici, non è corretto assumerlo, infatti solo con un'infezione accertata e con un antibiogramma indicativo potrebbe essere indicato. Un'infiammazione andrebbe curata con un semplice antiinfiammatorio, mentre per il referto ecografico servirebbe valutare il referto. Si consulti con lo specialista e se poi fosse necessario ci faccia sapere.

cordialità
[#2] dopo  
Utente 173XXX

Iscritto dal 2010
Salve Dr. Maretti la ringrazio per la risposta. Oggi 27/03 sono stato dal mio medico, ho recuperato l'Ecografia che dice:

- Quadro clinico Pronto Soccorso:

Emo-dinamicamente stabile. No febbre. Testicoli di dimensioni nella norma, consistenza nella norma, posizione e morfologia normale, no dolore all'esplorazione. Epididimo DX NO ispessito, NO doloroso.
Epididimo SX minimamente ispessito e leggermente doloroso alla palpazione. Palpabile anche una massa indurita <1cm che può dipendere da epididimo, regolare, ben definita (cisti dell'epididimo?).

- Risultato Ecografia:

Dimensioni Testicoli normali ed eco-struttura normale. NO lesioni focali evidenti. Vascolarizzazione normale. Epididimo DX senza alterazioni (tranne 2 cisti di 3mm sulla testa).
Epididimo SX leggermente ispessito (3 mm vs 2,2 millimetri del DX) e ipervascolare nella porzione prossimale della testa e del corpo, supponendo infiammazioni. Cisti di 4 mm nella testa.
Si identificano varie immagini peritesticulari mobili di aspetto calcificato (IDATIDI CALCIFICATE STACCATE???).

Conclusioni:

Sospettate alterazioni infiammatorie nella testa e porzione prossimale del corpo dell'epididimo SX. Immagini in movimento di aspetto calcificato (IDATIDI STACCATE?)

- Informazioni aggiuntive: Test Urine OK.

Dal trattamento proposto (Azitromicina 1c/gg) dal Pronto Soccorso ho 2 diciture:

- trattamento per 15 giorni.
- trattamento per 3 settimane.

Dopo aver preso 2 compresse sin ora, il medico mi ha segnato altre 6 scatole, per un totale di 21 compresse!

Ho espresso qualche dubbio in merito, mi ha risposto che non é una cura consigliata ma possibile. Parlava di un'INFIAMMAZIONE di origine da INFEZIONE, probabile che il medico che mi ha prescritto la cura voleva più copertura.

PS: Il tutto in Spagna, i risultati dell'Ecografia sono stati tradotti, magari qualche termine ha poco senso, ma il concetto sembra chiaro.

Consigli?

Grazie in anticipo
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Le confermo quanto già detto e solo con la visione diretta dell'ecografia si potrà capire meglio un referto già dubbio per chi lo ha eseguito.

Cordialità