Utente 376XXX
Salve, due settimane fa un mio collega mi ha schiacciato il dito indice nella pressa; fortunatamente non mi sono fratturato nessun osso, niente danni ai tendini, solo una lussazione dell'ultima falange (dove c'è l'unghia) e diciamo un esplosione della carne. Al pronto soccorso mi hanno messo 15 punti e steccato in posizione neutra... Oggi ho tolto i punti ma il dito è ancora tumefatto e l'intera mano (comprese le dita) è gonfia e dura con screpolature sul palmo, dorso e dita.
Ora mi chiedo, è normale che la mano e dita siano sempre gonfie e con pelle secca? È normale provare difficoltà nel chiudere il pugno? E poi, che terapie fisiche mi consigliate per riprendere il più velocemente possibile l'utilizzo della mano?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

lei mi chiede se "è normale che la mano e dita siano sempre gonfie e con pelle secca" o se muove poco il dito a sole 2 settimane da un trauma del genere?

Ovviamente si.

Ci saranno tempi lunghi, soprattutto per recuperare la sensibilità del polpastrello.

Si consideri fortunato.

Buona giornata.
[#2] dopo  
Utente 376XXX

Iscritto dal 2015
So che i tempi saranno lunghi. Il mio dito è ancora gonfissimo, e ciò mi crea un enorme difficoltà nel muoverlo... Come faccio a farlo sgonfiare più velocemente? E poi, dato che ho 21 anni, il mio dito tornerà come prima o quasi sia in funzionalità sia esteticamente dato che le lesioni sono solo sulla carne?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Deve muovere il dito per evitare la rigidità articolare.

Si faccia seguire da uno specialista.