Utente 376XXX
Salve, avrei bisogno del Vostro aiuto. Ieri mentre lavoravo con un cacciavite a taglio per sistemare un articolo, mi è scappato il cacciavite e mi si è infilzato nella mano sinistra procurandomi dolore intenso sul momento e poi ha sanguinato un pò. Subito disinfettato ed applicato un cerotto ha smesso subito di sanguinare. Ma ad oggi ho difficoltà a chiudera la mano a pugno e ad estenderla completamente. é normale una reazione del genere o sono stati intaccati nervi / tendini? Grazie mille del Vostro aiuto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

ci chiede un pò troppo....non possiamo fare diagnosi a distanza.

Se la flesso-estensione delle dita è normale non ci dovrebbero essere danni tendinei.

Se la sensibilità cutanea è normale non ci dovrebbero essere danni nervosi.

Dipende anche dal punto esatto in cui si è ferito (entrata) e fino a dove è arrivata la punta del cacciavite.

Buona serata.
[#2] dopo  
Utente 376XXX

Iscritto dal 2015
Grazie innanzitutto per il consulto. La ferita è vicino la falangetta del dito medio della mano sinistra. L'estensione delle dita della mano è totale, solo che alla massima estensione sento un pò la ferita che tira. Quando faccio la mano a pugno sento ugualmente un pò la ferita che tira. Può essere che questo effetto è dato dall'ematoma che deve ancora assorbirsi del tutto? Il cacciavite sarà entrato nella mano si e no per 2 mm. Grazie ancora del suo aiuto.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Direi che non ci sono problemi.