Utente 186XXX
Gentili dottori,
a scrivervi questa mail di consulto è un ragazzo di 27 anni; mi è stato diagnosticato un " defluvio androgenetico " scala Hamilton 1. Mi è stato prescritto dal primo dermatologo fiale Biothymus active con serenoa repens,piroctone olamina,condralact complex indicato per telogen effluvium e dal secondo medico Bioscalin intensiv Giuliani con molecola p-fulvine anti dht per caduta ereditaria dei capelli.
Vi porgo gentilmente due domande:
1.So che non potete consigliare prodotti cosmetici pertanto Vi chiedo fra la serenoa repens o p-fulvine quale pianta o molecola è più efficace ?
2.Le fiale Biothymus active sono indicate per telogen effluvium ed io ho un defluvio androgenetico.
Vi chiedo quindi se il defluvio andr. è un telogen effluvium (e quindi le fiale prescritte vanno bene), un defluvio in telogen o sono la stessa cosa?

Grazie. Cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

un po' di chiarezza sulle terminologie:

il "defluvium androgenetico" non esiste; esiste piuttosto la l'Alopecia androgenetica"; la differenza in tal senso chiarisce un aspetto peculiare:

l'Alopecia androgenetica o Calvizie (che nell'uomo si diagnostica macroscopicamente con la classificazione di Nordwood Hamilton e nella donna con la classificazione di Ludwig, mentre per ambedue si identifica e controllo dermoscopicamente con la Tricoscopia digitale) non causa un Defluvium (ovvero una perdita di capelli patologica) ma una MINIATURIZZAZIONE del follicolo pilo-sebaceo.

Per tutto quello che compete con i farmaci attivi posso dirle che ad oggi esistono e sono efficaci; quello che lei descrive è piuttosto appannaggio di "cosmeceutici attivi" e non di farmaci.

Ovviamente, non possiamo da questa sede, commentare le terapie dei nostri colleghi o fornire modulazioni delle medesime, consigliandole sempre il confronto diretto con essi.

Cari saluti e per approfondimenti:
www.calvizie.pro
www.tricoscopia.it