Utente 140XXX
Buonasera Medici,

Scrivo per mia madre, età 68, fumatrice, normalmente ha la pressione 120/70. A seguito di dolori addominali e al colon (ultimo tratto), presenta nausea, sudorazione fredda, e sincope. In questi pochi muniti in cui ha la sincope, io le alzo le gambe per farle aumentare la pressione (misurata dopo qualche minuto è di circa 80/50), poi si riprende (dopo pochi secondi). Questi episodi si sono presentati 2 volte a distanza di una settimana. Dopo la prima visita cardiologica, risulta: ECG: nella norma, ha prescritto cardioaspirina 100 e mepral 20,(ma soffre di ulcera gastrica, quindi non riesce ad assumere questo farmaco), e esame ecocolordoppler.
Non riusciamo a capire se si tratta di ischemia o se è una sorta di attacco di panico, dovuto al forte dolore, causato sia dai calcoli presenti al rene sx, ma anche da diverticolosi.
Inoltre segnalo che, anche se non so se è uitlie precisarlo, soffre di notevoli e continui crampi ai muscoli delle gambe.
Vorrei avere un Vostro gentilissimo e valido parere in merito, quindi vi chiedo: secondo Voi si potrebbe trattare di ischemia? se è si, dobbiamo preoccuparci tanto??? poi esiste un farmaco alternativo alla cardioaspirina, che non sia problematico per chi soffre di ulcera?nel caso dovesse essere ischemia, cosa fare per prevenirla??? e per evitare comunque le crisi di ipotensione?? GRAZIE saluti. Buon lavoro.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Cio che ha presentato sua madre e' senz'altro da non trascurare
La cosa che sua madre dovrebbe fare, invece di preoccuparsi degli effetti collaterali dell'aspirina, e' smettere di fumare.
In questo modo ridurrebbe il grande rischio di cancro, ictus, infarto e morte improvvisa.
Programmi un holter, un doppler delle arterie cerebro afferenti, dosaggio di colesterolemia totale e frazioni, ma se non smette di fumare e' del tutto inutile.
Altro che sincope,

arrivederci
[#2] dopo  
Utente 140XXX

Iscritto dal 2009

grazie Dr., si ha fatto le analisi questa settimana, colesterolo totale 174 mg/dl ( <200) colesterolo HDL 50 mg/dl (>65), indice di rischio cardiovascolare, colesterolo LDL 101 mg/dl (0-130),per il resto sono tutti nella norma.
questa settimana ha ridotto le quantità delle sigarette da 20 pz a 10 pz., domani effettuera' l'esame del doppler e holter, come ha anche previsto Lei.
Secondo Lei, il colesterolo HDL che è risultato, ha quindi contribuito a creare danni alla circolazione, insieme alle sigarette?, ma spero vivamente che, basterà diminuire o smettere (sarebbe un sogno) di fumare e mettersi a dieta. grazie di nuovo.
una buona serata.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
L assetto lipemico non mi pare preoccupante
Se smette di fumare i rischi di patologie gravissime simriduranno nel prossimo decennio
Arrivederci
[#4] dopo  
Utente 140XXX

Iscritto dal 2009
Dr. grazie, anche da parte di mia madre, in settimana Le comunicherò i risultati delle due indagini dette sopra (Holter e doppler). Spero di potere tornare a dormire sogni (almeno parzialmente) tranquilli.
saluti
GRAZIE
[#5] dopo  
Utente 140XXX

Iscritto dal 2009
ma è opportuno assumere per oggi la cardioapsirina?? essendo che domani deve fare controlli?
saluti
nuovamente grazie
[#6] dopo  
Utente 140XXX

Iscritto dal 2009

Salve DR.,
il referto successivo al test ecocolor doppler vasi epiaortici, è il seguente: assi carotidei inspessiti a livello delle biforcazioni. Normali le velocità di flusso a carico delle aa carotide, interna ed esterna. Presenza a sx di kinking non emodinamico,

flussi succlavio - vertebrali bilateralmente validi e normodiretti.

La prossima settimana ECG di Holter.

il Suo validissimo parere in merito a quanto scritto sopra?

Grazie saluti
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
È un esame che non mostra alterazioni carotideo da operare, ma mostra già i primi segni dell aterosclerosi.
Arrivederci
[#8] dopo  
Utente 140XXX

Iscritto dal 2009
grazie per la risposta Dr. Cecchini,
ma Le faccio questa domanda tanto per capire; nella "scala", della progressione dell'aterosclerosi, sarebbe nella fase della prima decade o della terza?
e se dovesse arrivare nella quarta fase (trombosi e o ematoma), speriamo nel futuro più lontano, sarebbe comunque operabile?
attualmente assume cardioaspirina e fuma 10 sigarette al dì (prima erano 20).
oltre alla dieta parzialmente povera di grassi animali e alla ricerca disperata di smettere di fumare, basterebbe questo per potere allontanare il raggiungimento del quarto livello?
Infine Le chiedo se è possibile che, i disturbi accusati precedentemente (sincope e abbassamento di pressione), possano essere collegati al principio di aterosclerosi (ricordo che, accusando forti dolori, causa presenza di piccoli calcoli al rene sx, ha avuto questi episodi di sincope)?

SEMPRE GRAZIE

Saluti e Buona Pasqua
[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei parla di "livelli"...della progressione dell'aterosclerosi... e non ha senso
Se sua madre continua a fumare significa che non ha paura degli ictus. e ne' lei figlio ne' io possiamo farci qualcosa.
La saluto
[#10] dopo  
Utente 140XXX

Iscritto dal 2009
ok è stato abbastanza chiaro,
gentilissimo

grazie
saluti