Utente 366XXX
Salve, sono una ragazza di 20 anni. ho passato ultimamente due settimane di stress "emotivo", avvertendo un poco d'ansia anche causato da un dolore al braccio sx. Tre mesi fa mi è successo sempre nel periodo vicino il ciclo. Soffro di mastopatia come tante persone ma mi hanno detto che probabilmente era un dolore dovuto alle cervicali(il dolore era ad intermittenza, e avvertivo anche un dolore paragonabile a delle spine).. Adesso è da una settimana circa che avverto tachicardia durante la giornata e la notte soprattutto, appena mi metto a letto. Per due notti mi sono svegliata proprio perchè avevo caldo e sentivo il cuore accelerato. A volte invece è come se avessi la sensazione di un battito in meno, non so spiegarlo bene ma è proprio un attimo. Vorrei un consiglio... Grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Cara Signora,
è evidente che Lei è molto ansiosa.
E' altresì evidente che le caratteristiche del suo dolore non sono quelle tipiche del dolore cardiaco.
Anche la "tachicardia" bisognerebbe verificare se sia davvero tale o una esaltata percezione del suo cuore a letto, comprese le extrasistoli che riferisce.

Per interrompere il circuito ansia - disturbo - ansia o si rivolga a un Cardiologo non virtuale, che la visiti clinicamente e le pratichi gli esami strumentali di cui necessita, o si consulti con il suo curante per eseguire un Ecocardiogramma colordoppler e un Holter ECG/24h.
Valuti anche il quadro tiroideo, sempre in accordo con il suo curante.

Ciò fatto, se sarà tutto tutto OK, si dimentichi del suo cuore e viva spensierata la sua giovane età. 20 anni non tornano più e il suo cuore lo faccia battere veloce per le belle cose e le gioie che, le auguro, le riservi la vita.
Nell'attesa, al medico di famiglia, può chiedere se ritenga di ricorrere a un ansiolitico solo quando l'ansia diventi insopportabile. Prendere qualche goccia di una BDZ al bisogno non è un crimine.
:-)

Se vuole mi faccia sapere.
Cari saluti.