Utente 377XXX
Buonasera a tutti,
il consulto che sto per chiedervi non è per me, ma per il mio compagno. Lui è un uomo di 44 anni, alto 175 peso 90 kg. Suo padre è morto di tumore al pancreas e sua madre di infarto intestinale. La sua storia familiare conta diverse persone morte di tumore, alcune anche in età giovanile. Da Gennaio a oggi ha perso 10 kg senza cambiare abitudini alimentari e senza perdere appetito, e circa un mese e mezzo fa ha accusato tonsille infiammate, difficoltà respiratorie soprattutto serali, linfonodi del collo gonfi ma non doloranti e un cambiamento della voce (parla come se avesse gola e naso intasati) Il medico di base gli ha prescritto cura con antibiotici e aerosol (terminata pochi giorni fa) e la situazione delle tonsille pare migliorata, anche se l'altra sera mi ha detto che si sentiva la zona sotto il mento un po' infiammata. Oltre a questo ogni tanto avverte che la sera la temperatura del corpo aumenta, specie in viso. Un altra cosa che avverto è che spesso ha colpi di tosse (che sembra tosse nervosa) con produzione di catarro che però lui manda giù senza emetterlo dalla bocca. Non riporta altri sintomi. So che è sconsigliato leggere su internet, ma vista la sua propensione a trascurare la sua salute, mi sono messo a cercare informazioni on-line, e il suo quadro sintomatico riporta purtroppo a patologie quali leucemia o linfoma non Hodgins. Confesso che mi sono venuti i brividi, e la mia ansia è salita alle stelle. Lui è donatore Avis e a Novembre del 2014 gli hanno fatto gli esami completi del sangue, dai quali non sono emersi valori alterati. Non vi chiedo di farmi una diagnosi, perchè so che è impossibile, ma almeno avere un quadro di quali analisi può fare e di quali altre patologie potrebbe soffrire. Vi prego di non ignorare la mia richiesta, sono diversi giorni che praticamente non vivo più, e faccio molta fatica a mantenere la calma tutte le volte che lo sento tossire o emettere rantoli. Per favore, rispondetemi.
Vi auguro una buona serata.

Nicola
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Segua i consigli del curante che mi sembra ben orientato. e la sintomatologia che descrive giustifica ampiamente l'incremento di volume dei linfonodi e niente affatto il sospetto di Linfoma.

Ora metta in atto (^___^) il buon proposito di staccare da Internet per un tema così ansiogeno come quello dei linfonodi.

Legga perché

http://www.medicitalia.it/consulti/archivio/273602-per_il_dott_catania.html

Tanti saluti
Salvo Catania