Utente 272XXX
Buonasera,
premesso che non fumo, non bevo, mangio in maniera equilibrata, cerco insomma di essere abbastanza salutista;
due sere fa mi sono recato al pronto soccorso per un dolore diffuso al centro del petto all'altezza dello sterno che si irradiava alla parte sinistra del torace fino all'addome. Il tutto accompagnato da brividi alle gambe e rigidità della mascella.
Il dolore mi era già capitato in maniera meno accentuata due settimane fa.
In pronto soccorso mi hanno fatto un ecg, raggi al torace, e le analisi del sangue 2 volte a distanza di ore, ma i valori erano tutti nella norma, tranne la pressione un po' alta. Mi hanno dimesso dicendo che poteva essere qualche problema di natura muscolare/scheletrica amplificato dallo stato di agitazione.
Il dolore non è completamente scomparso e anche oggi si è ripresentato anche se in maniera molto ridotta dopo i pasti.
C'è da dire che in entrambi i casi in cui mi è venuto, è successo il giorno dopo degli allenamenti/gare di corsa in montagna abbastanza impegnativi sia in termini di sforzo che di durata (durante tali allenamenti non sentivo alcun dolore).

Negli anni precedenti ho fatto la visita per disciplina sportiva agonistica senza mai riscontrare nulla.

Inoltre c'è da dire che mi porto dietro ormai da 2 anni un dolore all'addome sinistro all'altezza dell'ombelico con cui ormai convivo. Ho fatto ecografia, raggi, tac, analisi del sangue, in questi 2 anni senza trovare una soluzione.

Cosa potrebbe essere? Mi rendo conto che è un dolore atipico ma vorrei poter escludere il fattore cardiaco, dato che mi spaventa praticare attività sportiva competitiva o anche solo gli allenamenti dopo questi episodi.
Cosa mi consiglia di fare?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Durante
28% attività
16% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2014
Buonasera,
Visto che esegue attività sportiva impegnativa sarebbe utile eseguire ecocardiogramma e test da sforzo per escludere l'origine cardiaca dei suoi sintomi e valutare la risposta cardiaca allo sforzo.

Cordiali saluti
Alessandro Durante
[#2] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per la risposta.

Una domanda: ma l'ecg da sforzo non corrisponde allo stesso ecg che si effettua durante la visita d'idoneità per pratica di atletica leggera?
Quello per intenderci su cicloergometro?
[#3] dopo  
Dr. Alessandro Durante
28% attività
16% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2014
Si, il test da sforzo può essere fatto al cicloergometro oppure al tappeto.

Saluti
Alessandro Durante