Utente 377XXX
Descrivo telegraficamente.
Lunedì ho avuto un episodio di febbre oltre 38 tenuto a bada da Tachipirina, ho consultato medico di base, il quale non riscontrando altri sintomi mi ha prescritto 3 giorni di riposo.
Martedì sfebbrato, ho notato che nella zona del basso ventre, alla base del pene, alla pressione sentivo dolore, non legato ai muscoli, lo sforzo addominale non provoca dolore, verso sera (in occasione di una doccia) noto sull'asta del pene un bozzo nella zona sinistra subito sotto a quello che rimane del prepuzio, sono circonciso il prepuzio è praticamente inesistente, ma è per far capire.
Il bozzo è tenero e non fa dolore alla pressione, quel che resta del prepuzio parte sinistra è roseo leggermente gonfio e da fastidio al tatto.
Mercoledì ho cercato il medico di base ma era assente, lo vedrò domani, la giornata è passata senza febbre il dolore addominale è sparito quasi del tutto, il bozzo invece è rimasto ed anche il leggero fastidio al prepuzio (quel che ne resta).
Cortesemente sapreste darmi qualche indicazione, dato che la cosa mi mette un po' di ansia.

Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,a naso,senza poter vedere,penserei agli esiti di una microtrombosi di un vaso superficiale,che in alcun modo partecipa al fenomeno erettile ma che potrebbe essere un'espressione clinica di un fenomeno allergico legato alla terapia dal farmaco antifebbrile.Ne parli con il medico di famiglia.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 377XXX

Iscritto dal 2015
Ringrazio per la prontissima risposta, che mi tranquillizza.
Avevo anche pensato ad una di quelle che in linguaggio comune si chiamano "febbri matte", da bambino e poi da adolescente ebbi due episodi di febbre e gonfiore improvviso su un labbro ...
In internet a quella "voce" si trova herpes, ma il decorso mi sembra diverso io non ho puss, inoltre dice che si tramette per contatto, ma io non ho avuto rapporti, per cui le cose non combaciano.

Situazione di oggi: il dolore addominale direi che è assente, il bozzo si è ridotto quasi del tutto, rimane un leggero fastidio alla parte sinistra del prepuzio.

Oggi pomeriggio vedrò il medico di base, ma c'è poco da osservare in effetti, vi scriverò cosa ne pensa lei.

Cordiali saluti e ringraziamenti.

PS La microtrombosi lascia qualche strascico?
[#3] dopo  
Utente 377XXX

Iscritto dal 2015
Il medico di base si è dimostrata un po' dubbiosa, anche perché in effetti il ponfo si è ridotto molto e il gonfiore del prepuzio non è riconoscibile di primo acchito, la circoncisione, fatta da bambino, diciamo che non è stata molto "precisa".
Comunque ha pensato ad un angioedema di origine allergica legate al farmaco antifebbrile che avevo preso, mi ha prescritto una compressa, da 10 mg al giorno per 3 giorni, di un antistaminico principio attivo: Rupatadina.
Preciso che io sono un soggetto moderatamente allergico: polvere, pelo di gatto, graminacee in primis e poco altro, comunque rarissimamente ho bisogno di antistaminici.

Mi pare che la sua ipotesi e la diagnosi del medico di base, rilevano una cosa lieve, il che mi rasserena, inoltre si assomigliano molto nell'individuare un certa sensibilità allergica al farmaco antifebbrile.

Una cosa ho dimenticato di chiedere, dovrei forse escludere, anche temporaneamente (es. in primavera), il farmaco antifebbrile per il trattamento della febbre?

Vivi ringraziamenti e cordiali saluti.
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...qualora la reazione allergica sia confermata,in futuro sarà saggio non assumere più il farmaco in oggetto.Cordialità.
[#5] dopo  
Utente 377XXX

Iscritto dal 2015
Le scrivo di nuovo a distanza di oltre un anno perché ieri pomeriggio ho avuto un nuovo episodio di febbre a 38,6 , che si è risolto nella notte, come l'altra volta ho di nuovo dolori al tatto nel basso ventre, pube, non legati ai muscoli, e di nuovo la comparsa del pomfo sul pene nello stesso punto, insomma tutto come un anno fa, solo che stavolta non ho preso farmaci, per cui la reazione allergica ai farmaci sarebbe da escludere.
Che può essere?
A questo punto mi torna alla mente una "febbre matta", cambio di stagione o forse un'allergia, sono molto lievemente allergico al pelo del gatto e ne ho due che girano per casa, di solito mi fanno solo starnutire quando si strusciano troppo.
A militare mi hanno trovato la sindrome di Gilbert, in forma lieve può essere legata a questo?
La ringrazio anticipatamente per la disponibilità che vorrà accordarmi.

Cordiali saluti, Fabio C.


[#6] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...la S.di Gilbert non é causa di allergie,mentre quella da pelo di gatto può essere plausibile.Cordialità.