Utente 229XXX
Salve dottori,
in seguito ad indagini varie per rialzi di pressione che sono attualmente definiti come "sbalzi emotivi di pressione" e non ancora ipertensione essenziale, prendo 1/2 compressa di Norvasc 5 mg.

Durante la visita dal medico ho sempre la pressione alta, spesso anche molto alta tipo 180/100 che poi a volte dopo anche 10 minuti torna a 130/70 per poi diminuire ancora, perché da quando ho scoperto questi sbalzi vado totalmente in panico al momento della misurazione dal medico e quindi oltre alla pressione alta mi trovano tachicardia molto forte.

Avrei alcune domande:
- i medici mi dicono "ha la pressione alta ora ma è molto agitata perché ha la tachicardia", questo cosa vuol dire che la tachicardia porta sempre pressione alta? C'è un legame stretto tra le due cose?

-mi hanno detto di praticare attività aerobica moderata, non sarebbe necessaria una prova sotto sforzo prima?

-si possono avere rapporti sessuali con gli sbalzi di pressione cosi alti?

-durante la giornata la media della mia pressione è ora 120/80, misurata a casa in tutta tranquillità 4 volte al giorno, il medico ha detto che una dose cosi piccola di farmaco non è responsabile di una diminuzione cosi buona e questa è una ulteriore riprova della natura emotiva degli sbalzi, è condivisibile?

-non ho potuto ancora mettere un holter poiché a causa di questa emotività nel momento della misurazione della pressione il medico ritiene che possa uscire alterato e quindi mi ha detto di aspettare prima un po' e calmarmi prima per avere valori più realistici altrimenti sarebbe snervante per me.

-per la tachicardia per ora non è stato preso in considerazione un betabloccante perché attribuita all'agitazione.

-come mai si controlla solo il cuore e non si controlla anche se questi sbalzi possono avere danneggiato i vasi cerebrali?

Ovviamente ho fatto tutti gli esami possibili per escludere cause secondarie e non ho segni cardiaci ne oculari di ipertensione datata e ho posto alcune di queste domande anche al medico ma preferirei un parere in più.

Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Cara signora lei non ha posto un quesito per una consulenza, ma richiede in questo modo 7 diverse consulenze !!!!! Capirà che è impossibile rispondere a tutte....Posso solo dirle che una terapia è giustificata solo dopo una corretta diagnosi. Personalmente farei al più presto un Holter pressorio delle 24 h (ovviamente con serenità, altrimenti l'ansia continuerà a influenzare i valori pressori negativamente) e lo farei in assenza di influenze farmacologiche (sospendendo il Norvasc che tralaltro fatto a 2.5 mg è sottodosato e non ha alcun effetto).
A riguardo le consiglio la lettura dell'art. http://www.medicitalia.it/minforma/cardiologia/1940-ipertensione-arteriosa-prevenzione-diagnosi.html.
Cordialmente
[#2] dopo  


dal 2015
Dottore la ringrazio per la risposta ma non mi sembra di aver chiesto 7 consulenze poiché le mie domande sono tutte riguardanti l'ipertensione arteriosa. Quindi sinceramente non condivido quanto lei ha scritto. Magari qualche suo collega risponderà ad almeno un quesito, altrimenti pazienza.
Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Cara signora sono 7 domande diverse anche se come dice riguardano la pressione arteriosa. Comunque le ho risposto. Spero comprenderà....
[#4] dopo  


dal 2015
Dottore i forum vanno per argomenti, non credo di dover aprire 7 post uno per ogni domanda visto che sono nell'ambito dello stesso argomento, cioè sono delle richieste di chiarimento.
Non credo sia proprio corretto nell'uso di un forum, se poi questo forum prevede questo allora è diverso, ma sarebbe molto strano.

Lei ha confermato solo che il farmaco è sottodosato e quindi non può avere attualmente una grande influenza sulla mia pressione in bene e quindi la pressione si mantiene sostanzialmente da sola sui 120/80.

Se trova tedioso e lungo rispondere a tutto nessuno la obbliga, può tranquillamente ignorare e attendiamo che qualcun altro lo faccia se vuole.

Quindi no, continuo a non capire le sue motivazioni.