Utente 513XXX
Gentili Dottori,
vorrei chiedere un consulto in merito ad una efficace terapia antalgica contro il dolore alla zona del bacino. Premetto che la situazione che descrivo è riferita a mio padre il quale è da circa un anno in trattamento per un tumore al rinofaringe che è stato trattato con chemioterapia e radioterapia. In seguito ad un forte dolore che da qualche giorno avvertiva al bacino, ha eseguito una scintigrafia che ha messo in evidenza "aree di patologico accumulo focale del radiofarmaco osteotropo nell'ala iliaca di sinistra a ridosso della sincondrosi sacro-iliaca, nel sacro a ridosso della sincondrosi sacro-iliaca di destra e a minore gradiente di concentrazione nella grande incisura ischiatica". A seguito di queste infiltrazioni dovrà, tra qualche giorno, sottoporsi a radioterapia. Per far fronte ai forti dolori che gli limitano quasi tutti movimenti, il radioterapista ci ha consigliato un consulto per terapia antalgica. Ho così contattato l'oncologo affinchè ci indirizzasse da un anestesista ma ci ha solamente detto di aumentare la dose di "contramal" a 30 gocce. Il contramal, però, mio padre già lo prende anche se in dosi inferiori ma l'effetto è piuttosto limitato nel tempo. Qualcuno saprebbe indicarmi una terapia contro il dolore efficace anche per 24 ore?
Grazie per il vostro prezioso lavoro

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Marino Ganadu
24% attività
0% attualità
0% socialità
OZIERI (SS)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2007
Ricontatti personalmente l'Anestesista o ne scelga un altro e faccia presente che il dolore non risponde piu' al solo Contramal, le suggerira' certamente dell'altro (ad esempio Oxycontin e simili ).