Utente 207XXX
Gentilissimi Dottori,

Sono una ragazza di 27 anni e vi scrivo perché da qualche tempo ho un problema. Tutto è iniziato lo scorso dicembre quando ho preso un raffreddore forte con sensazione di gola che si stringe. Il medico di famiglia mi ha prescritto antinfiammatori o spry orali. La cosa si è attenuata ma non del tutto passata, perché sentivo sempre bruciore di gola e questo fino a quando non cominciano a salire dalla gola delle piccole palline bianche e maleodoranti. Mi reco nuovamente dal medico di famiglia che mi prescrive di nuovo antinfiammatori e aerosol stavolta. Non passa però. Naso costantemente chiuso e continuo scorrere di muco dalla parte interna dal naso alla gola. Mi decido e vado dallo pneumologo che mi prescrive Flaminase 6 punture di Rocefin e ancora aerosol per tracheite e catarro ai bronchi. Alla fine della cura il medico di famiglia mi visita dicendomi che il tutto è passato e che secondo lui non ho mai avuto una bronchite o simili perché il mio emocromo presentava valori perfetti che non facevano pensare a nessuna infezione. In ogni caso ho fatto la cura prescritta dallo pneumologo ma a oggi ho ancora dei sintomi come Mal di ossa dal collo alla Regione sacrale, sensazione di debolezza agli arti facendo alcuni movimenti, una sensazione di debolezza particolare al centro della colonna, naso costantemente chiuso e sensazione di pressione su di esso e alla zona cervicale. E la gola che un po' ancora mi da fastidio. Non so se questo quadro può essere aggravato dal fatto che lavoro da tre anni in un cal center e assumo per otto ore al giorno la posizione seduta oppure no, però vi chiedo per favore di indicarmi quale esame o visita effettuare. Per ora ho chiesto al medico una gastroscopia con biopsia perché lui ritiene possa essere causato da una possibile ernia iatale mentre io di mia iniziativa ho prenotato una visita otorinolaringoiatrica. Voi cosa ne pensate? Grazie in anticipo per la risposta.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
le palline bianche maleodoranti di cui parla, sono detriti che si accumulano all'interno delle cripte tonsillari e che possono trasformarsi, sebbere raramente, in veri e propri tonsilloliti (calcoli tonsillari).
Le tonsille vanno valutate per verificare se sono ipertrofiche ma di questo si occuperà l'ORL che la vedrà e che potrà anche indirettamente valutare la sussistenza di un reflusso.
Da quello che descrive e con i limiti del consulto a distanza, pare che Ella abbia avuto una sindrome influenzale con la frequente sovrapposizione batterica che questa comporta: la bronchite non si valuta dall'emocromo ma con uno strumento assai semplice, lo stetofonendoscopio, e la conoscenza dei "rumori" polmonari.
I postumi della forma virale, che ancora "gira" sono esattamente quelli che lei descrive: astenia, tendenza alla lenta risoluzione della faringite, rinite.
Per quanto riguarda la situazione della sua colonna, va valutata de visu ed eventualmente con RX: il fatto che per 8 ore al giorno Ella assuma una posizione seduta, la porta inevitabilmente alla rettilineizzazione della fisiologica lordosi lombare e cervivale e ad una condizione di contrazione muscolare riflessa responsabile della sintomatologia dolorosa.

Si faccia vedere da un Fisiatra che sicuramente la valuterà clinicamente e le potrà consigliare gli esercizi più adatti ad alleviare i suoi disturbi, oltre alla modifica della postura se ritenga che questa sia scorretta.
Se vuole mi faccia sapere.

Cari saluti.
[#2] dopo  
Utente 207XXX

Iscritto dal 2011
Grazie dottor Caldarola
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Di nulla!
Saluti cari.
[#4] dopo  
Utente 207XXX

Iscritto dal 2011
Gentilissimo Dottore, ho effettuato la visita OTL, non è emerso nulla di particolare o di istruttivo nelle vie aeree superiori se non una tracheite restia a passare. Tuttavia mi ha consigliato di dare uno sguardo alla cervicale perché potrebbe, secondo lui, essere una situazione causata da una cefalea muscolo tensiva da postura scorretta che comprime i vasi e mi da come effetto la rinite, il naso chiuso che cola dall'interno, e questo accumulo di muchi che mi ottura orecchie e gola. Ma una cefalea muscolo tensiva può comparire senza dolore manifestando solo questi sintomi? Può essere tutto correlato a una tensione della cervicale, delle spalle e della schiena in generale?

Nel frattempo ho da effettuare questa terapia: Rinoclenil spry 2 volte al dì, Muscoril 1 capsula al dì e Ayrinal 1 compressa alla sera.

Grazie dell'attenzione dottore.

Un saluto