Utente 196XXX
Gentile Dottore,
riporto qui di seguito l'esito di un ecocolordoppler tronchi sovraortici eseguita di recente. Ho avuto sempre una massima fiducia nelle vostre consulenze. Pertanto, gradirei un suo parere circa la necessità di ricorrere all'intervento chirurgico. Faccio presente che sono un'anziana di 73 anni. Grazie infinite. Cordiali saluti
ECD tronchi sovraortici
Carotide sn:presenza di alcune placche fibrose lisce contigue a livello della biforcazione carotidea e del tratto bulbare dell'arteria carotide interna, determinanti stenosi a quest'ultimo livello del 60% non emodinamica (velocità di picco sistolico: 130 cm/s; rapporto carotide interna/carotide comune i 2,03 unità). Arterie carotidi comune ed esterna senza stenosi od ostruzioni
Carotide dx: presenza di alcuni diffusi ispessimenti intimali, senza placche aggettanti nel lume, ostruzioni o stenosi a livello del tratto prossimale dell'arteria carotide interna. Arterie carotidi comune ed esterna senza stenosi od ostruzioni. Arteria vertebrale con flusso ortodromico bilateralmente. Arteria succlavia con regolare profilo flussimetrico bilateralmente.
Conclusione: stenosi 60% non emodinamica del tratto bulbare dell'arteria carotide interna sn.
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
La inviterei a controllare i dati antropometrici dichiarati che sembrerebbero non corrispondere a quelli di una persona di sesso femminile.

Premesso che non ci indica il motivo per cui ha eseguito l'esame, esso mette in evidenza lesioni aterosclerotiche "non emodinamiche", che non determinano cioè riduzione del flusso. In assenza di manifestazioni cliniche ad essa riferibili si tratta di una condizione da verificare nel tempo, mettendo sotto controllo eventuali fattori di rischio quali ipertensione, diabete, dislipidemie, sovrappeso, stress, ecc., e soprattutto abbandonando del tutto il fumo.
Terapie preventive potrebbero essere considerate a giudizio del Medico curante e sulla base delle predette valutazioni.


[#2] dopo  
Utente 196XXX

Iscritto dal 2011
Gentile Dottore,
grazie della sollecita risposta. Scusi la mia ignoranza, ma non riesco a capire cosa significhi controllare i dati antropometrici. Premetto che l'esame cui mi sono sottoposta è un esame che già ripeto ogni anno perché prescrittomi dal medico curante, in considerazione della mia età. Solo che questa volta, il referto ha evidenziato una stenosi che l'anno scorso era al 45/50%.
Non ho mai fumato e non ho, al momento, problemi di diabete. Mi scusi se mi sono prolungata, ma ho voluto rispondere alle sue domande. Grazie di nuovo.