Utente 377XXX
Buongiorno e buona Pasqua a tutti,
mi chiamo Fabris Filippo e sono della provincia di Vicenza.
Premetto che non sono un medico e potrei usare dei termini poco appropriati o incorretti nella seguente descrizione, per cui prendeteli con le pinze.
Ho 26 anni e nel 2007 (18 anni) sono andato a fare una visita Andrologica per un dolore al testicolo sx e perchè avevo sentito con la palpazione la presenza di un nodulino delle dimensioni di un chicco di riso nel retro del testicolo, a livello del plesso pampiforme e pensavo fosse la causa del mio dolore altalenante.
In seguito ad accertamenti ed ecografie sono stato operato di varicocele sx di 4° grado che era effettivamente presente e che ad oggi non c'è più.
I medici che mi hanno visto e visitato non hanno dato importanza al nodulino che io pensavo fosse la causa del mio dolore, non sapendo che cosa fosse e reputando il varicocele l'unica causa del mio dolore.
L'intervento è andato bene ed il varicocele ad oggi non c'è più.
Da dopo l'intervento ad oggi il nodulino che sentivo è andato sempre più ad ingrossarsi, avendo ad oggi le dimensioni di un osso di ciliegia circa. Nei vari anni il dolore (lo stesso che sentivo anche quando avevo il varicocele) si ripresentava a più riprese e poi si attenuava e spariva per alcuni mesi per poi tornare, senza un motivo logico.
In più, oltre al dolore al testicolo, situato tutt'ora nella testa dell'epididimo, sento come delle fitte che si irradiano all'interno dell'addome, passano alla faccia mediale della coscia si irradiano nel retro coscia fino a sotto il ginocchio sx (mi sembra a volte di avere il nervo sciatico infiammato, ma lo sento solo quando ho il dolore al testicolo) e ce ne sono altri 2 palpabili di dimensioni poco più grandi di un chicco di riso, uno attaccato e quello grande ed uno più all'interno verso l'addome.
Dall'operazione ad oggi sono andato a fare 6 visite fra andrologi ed urologi, 4 ecografie a testicoli, addome, reni, parti molli. esame PESS ecc..
I risultati sono sempre stati negativi, non è mai stata riscontrata nessuna anomalia o irregolarità, se non la presenza di queste tre calcificazioni o fleboliti che sembrano attaccati al dotto spermatico o ad una innervazione nel fetro del testicolo (sempre che ci sia una innervazione).
Risultati delle ecografie: Bilateralmente didimo ed epidididimo regolari per morfologia, dimensioni ed ecostruttura. Non formazioni nodulari solideo liquide. Si segnala soltanto la presenza di piccoli noduli calcificati, uno di 7 mm e 2 di 2 mm alla periferia del testicolo di sx. Plesso vascolare venoso e contenuto liquido endoscrotale nei limiti della norma. Non immagini di ernia inguinale. Reni nella norma
Il risultato del PESS ha dato come esiti: PESS aa.inf:nella norma bilateralmente. PESSn. Pundendo: alterata attivazione sacrale stimolando il n. Dorsale del pene a dx
Eco canali inguinali e funicolo: Flussi regolari e fasici, non significatice ectasie ne reflussi.
Vi ringrazio sino ad ora della cortesia. Filippo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
visti referti e l' irradizione dolorosa, valuterei la sua schiena ed il suo bacino. Prova a senire ortopedico o neurologo. Scusi se sono sintetico, ma tutto quanto ha fatto mi consente di essere "puntuale".
[#2] dopo  
Utente 377XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio Dottor Cavallini,
ora provvederò a fare entrambe le visite che mi ha consigliato e le farò sapere quando avrò gli esiti.
Grazie e buona serata.

Filippo Fabris