Utente 355XXX
Buongiorno dottori,scusate l'ennesima domanda sulle extrasistoli.
Ho 23 anni e sono circa 3mesi che le mie extrasistoli (da cui soffro da quando mi ricordo ma mai insistenti) sono diventate piuttosto fastidiose.
Ho fatto Eco,Holter,Ecg sotto sforzo e l'esito è che ho un lembo mitrale ridondante e circa 3800 extrasistoli sopraventricolari e 826 ventricolari.
Io ne avverto circa 5-6 al giorno,ma molte di più se faccio pasti abbondanti e quando sto supina. Non faccio uso di the,caffè,non fumo..so di essere un pò stressata ma nulla di troppo. Il cardiologo mi ha detto che alla mia età non è il caso che prenda farmaci.
Il problema è che quando mi metto supina, specialmente quando il letto è un pò duro ora avverto che le extrasistoli peggiorano tantissimo...da averne una ogni 8/9 battiti e talvolta anche un pò di tachicardia.
Non riesco più a vivere tanto serena la mia età. Perché quella posizione peggiora tantissimo la situazione?..da cosa si capirebbe se sono semplici extrasistoli oppure può esserci un'instabilità elettrica alla base?..
Vi ringrazio tanto in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non concordo con il Collega che le avrebbe detto di non assumere alcun farmaco.
Le aritmie che lei descrive vanno trattate con antiaritmici.
Fossi in lei chiederei un secondo consulto con un Cardiologo della suia zona.
Extrasistolia o instabilita' elettrica sono la stessa cosa.
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 355XXX

Iscritto dal 2014
Grazie per la veloce risposta.
È già il secondo cardiologo della mia zona che mi dice la stessa cosa. Lui dice che di fatto il cuore è sano perché tutti gli esami sono negativi,compreso quello sotto sforzo,e non vede di buon occhio iniziare ad assumere farmaci alla mia età (ma è una cura che dura tutta la vita?) Su questo condivido ma allora cosa si rischia?...cioè se il cuore è sano cosa potrebbe comunque succedere?