Utente 252XXX
Buonasera, mi chiamo Nicoletta e vorrei chiedere un parere riguardo la mia situazione.
Ho avuto le ultime mestruazioni il 27-28 Febbraio e a Marzo non sono apparse, sebbene dal 20 Marzo in poi abbia avuto i sintomi, gonfiore addominale e negli ultimi giorni di Marzo ho avuto tanta nausea che si presenta sempre prima delle mestruazioni. Nei mesi precedenti sono state puntuali (30 Gennaio-27-28 Febbraio) ma a dicembre ho avuto il ciclo sballato e durante il 2014 ho avuto molti sbalzi (il ciclo è ritornato dopo 60 giorni e a volte da un ciclo all' altro sono passati pochi giorni). Oggi è il 8 aprile e ancora niente mestruazioni, oggi ho avuto molte secrezioni vaginali trasparenti ed acquose (come se venissero, ma fosse un ciclo trasparente).
Vorrei sapere se per caso l'ovaio policistico che un anno fa durante una visita ginecologica mi è stato detto che era migliorata può ripresentarsi. Può ritornare a causa di una perdita di peso? durante il 2014 ho perso12 chili. la nausea possa essere un segnale della presenza di malfunzionamenti dell'ovaio? Non assumo la nausea dal dicembre 2013, per caso secondo i sintomi che ho, è il caso di riprenderla? La mia paura a riassumerla dipende dal terrore di riprendere peso e ritenzione idrica.
Grazie!
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Le cause delle alterazioni del ritmo mestruale possono essere molteplici : stress psico fisico che porta a picchi di iperprolattinemia, e quindi a mancata ovulazione; il calo ponderale significativo, alterazioni della funzionalità tiroidea; anemizzazione .
Sono cause che vanno ricercate , sicuramente la pillola migliora il quadro clinico .
SALUTI
[#2] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
Grazie, per il discorso della tiroide io ho la patalogia congenita di ipotiroidismo, ogni anno faccio i controlli da quando sono nata e prendo gli ormoni per via orale. cmq anche a seguito del dimagrimento di 12 chili ho provveduto a fare dei controlli e quindi ho un dosaggio proprio consigliato dalla dottoressa.
Come si può curare la iperprolattinemia? può essere causata da stress che durano da tanti anni e non in questo preciso periodo? cosa significa il calo ponderale significativo?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Calo ponderale equivale a calo del peso.(dimagrimento)
La iperprolattinemia si fa calare assumendo la cabergolina