Utente 377XXX
Buongiorno,
sono un ragazzo di 25 anni, non fumatore, bevo una birra ogni tanto, faccio una vita abbastanza sportiva, uso molto la bici (minimo 8km al giorno, ma ho fatto anche qualche volta giri da 150,180 km (10 ore in sella))
Da sempre (penso 10-12) mi sono sempre masturbato molto, almeno un paio di volte a settimana e negli ultimi 5 anni la frequenza è aumentata.
Negli ultimi 2 anni mi masturbo praticamente ogni giorno e anche più volte volte al giorno.
Negli ultimi 2 mesi ho notato una difficoltà a avere una eiaculazione. Non ho problemi di erezione e raggiungo anche l'orgasmo senza particolari problemi, sia con la visione di filmati che con racconti, ma anche con la fantasia.

Negli ultimi 6 mesi ho avuto problemi psciologici e stress di lavoro, ma non ho mai preso farmaci

Il problema è spesso, ma non sempre, è la mancanza di eiaculazione. Spesso però, ho una leggere eiculazione (qualche goccia) dopo 5 o 6 minuti. Inoltre, spesso sento uno stimolo a urinare. Da quello che ho letto potrebbe essere causato da una eiaculazione retrograda. Oppure può essere causato dalla "mancanza" di sperma, causato dalla troppo masturbazione?

Purtroppo sono all'estero per altri 4 mesi e non posso fare visite specialistiche.
Volevo sapere cosa ne potevate pensare e come potrei procedere, o almeno come potrei evitare di peggiorare la situazione.

Cordiali saluti,
Carlo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
più la frequenza mastuibatoria aumenta, più è difficle eiaculare. Da valutare il quadro clinico generale (ormoni e prostata e innervazione) e psicologico con esperto andrologo ed ev. psicologo.