Utente 377XXX
Salve.
Sono un ragazzo di 19 anni, da poco tempo (7 giorni) operato di fimosi non con circoncisione totale, ma con pelle rimanente a coprire il glande. La notte scorsa ho avuto una erezione e ho lasciato il glande scoperto senza tenerlo verso l'alto. Il pene si è gonfiato e ha cominciato a strozzare con il gonfiore il glande, che ha cominciato a diventare bianco. Dopo poco ho chiamato il mio andrologo, che mi ha fatto andare nel suo studio e mi ha spinto il glande dentro alla pelle. Dopo poco il glande si è rigonfiato e il pene tornato alla tornato alla normalità. Solo che mi sono accorto di un cambiamento: mentre prima il glande era ipersensibile ora lo posso toccare senza dolori. Questo strozzamento del glande mi è successo alle ore 13 di oggi. Volevo chiedere cortesemente: possibile che il mio glande si sia danneggiato e abbia perso sensibilità ? Devo preoccuparmi? Grazie in anticipo per le vostre risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,lasci che il tempo faccia chiarezza sugli esiti,positivi,dell'intervento subito ed eviti di attenzionare il pene.Lo specialista di riferimento si é dimostrato attento e disponibile e ciò deve tranquillizzarla ed evitare che,con l'aiuto della rete,alleni la fantasia e,quindi,un giornaliero malessere.Danni non ve ne saranno.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 377XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio! Ho molta paura per il fatto di avere fino a 2 giorni fa ipersensibilità al glande e dopo questa parafimosi che ha stretto il glande stesso una sensibilità molto ridotta che mi permette di toccarlo senza dolori. Quindi posso tranquillizzarmi ?
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...tranquillo.Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 377XXX

Iscritto dal 2015
Ho avuto un'altra volta un problema simile. A glande COPERTO ho cominciato a perdere un liquido simile al pus. Successivamente mi si è gonfiata la ferita e il glande man mano tendeva al bianco. Poi tenendo il pene alto tutto è tornato normale. Stamani ho un bruciore un po fastidioso al pene, sulla ferita dell'intervento di fimosi. Mi chiedevo: possibile che abbia una infezione visto il pus che mi gonfia le parti ferite del pene? Non mi è stato dato nessun antibiotico da assumere post intervento e la circoncisione non mi permette di vedere direttamente dove sono messi i punti e per questo non ho mai potuto mettervi del gentalin, ad esempio, direttamente. In sintesi: il mio andrologo è non rintracciabile da ieri sera e sta crescendo in me la paura che anche oggi possa succedere una cosa simile. Come posso comportarmi? Grazie in anticipo
[#5] dopo  
Utente 377XXX

Iscritto dal 2015
Chiedo scusa ma la mia paura sta crescendo e il glande sta tornando biancastro. Ho paura di una cancrena.