Utente 377XXX
Salve a tutti,
vorrei chiedere qui puramente per una questione di praticità e celerità circa un problema che riscontro da 45 giorni a questa parte.
Come scritto nel titolo riscontro un insensibilità al glande che fondamentalmente causa, cosa di cui mi sono reso conto, disfunzione erettile o comunque durante l'atto sessuale (con compagna fissa) perdita dell'erezione dovuta ad assenza di piacere durante la penetrazione.

Scrivo alcune cose che ritengo siano importanti:
- erroneamente da più di un anno assumo lucen (esomeprazolo) 20mg poichè ho una gastrite duodenale. L'assunzione è prolungata perchè purtroppo dal 3 giorno di sospensione della terapia ho immediatamente bruciori di stomaco. Premetto che ho effettuato 2 gastro nel giro di 8 mesi ed ho eseguito il test per l'elycobacter. Quest'ultimo risultato negativo e quindi ha confermato soltanto la forma succitata. (scrivo ciò perchè ho letto sul bugiardino ho letto che in 1 caso su 1.000 si riscontra la possibilità disfunzione erettile) N.B. da 3 giorni ho smesso di assumere questo farmaco.

- circa 6 mesi fa la mia ragazza ha avuto una candida. Prima che se ne accorgesse abbiamo avuto un rapporto non protetto. Tutta via lei ha seguito una terapia ed è guarita.
io invece ho riscontrato:
- frenulo biancastro e più duro di quello che è solitamente
ne ho parlato con il mio medico che mi ha prescritto una pomata fungicida che ho applicato per circa 6 notti seguendo le istruzioni datemi dal medico stesso.
Il frenulo è tornato più o meno del colore naturale e si è lievemente ammorbidito

Ultimamente invece ho riscontrato su entrambi il lati in basso del frenulo delle sottospecie di escoriazioni ma meglio dire pelle secca che non riesco a capire a cosa possano essere dovute.

Ho iniziato quindi a pensare che sia un po tutto collegato.

Aggiungo infine che da circa 3 mesi ho su braccia e sulla parte che va dalle ascelle sino al bacino delle piccolissime bollicine (probabile rush cutaneo) che inizialmente pensavo fossero legate al bagnoschiuma che utilizzo. Tuttavia, nonostante l'abbia cambiato il problema non si è risolto.

Spero di essere stato abbastanza esaustivo e dettagliato nello scrivere.

Aspetto una vostra risposta e approfitto per ringraziare tutti anticipiatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
l' insensibilità del glande c' entra poco o nulla con quanto descritto, avendo come cause esclusivamente cause neurologiche o psicologiche. Se esiste perdita della erezione vanno verificate anche le possibili cause di deficit erettivo: ormoni e circolazione. Necessario essere visitati dal vivo.
[#2] dopo  
Utente 377XXX

Iscritto dal 2015
Gentile Dr. Cavallini,
la ringrazio per la celere risposta.
Come ho scritto, ho notato che la perdita dell'erezione è dovuta al fatto che non provo sensazioni sul glande durante la penetrazione cosa che invece prima non accadeva.

settimana prossima andrò dal mio medico e poi da un urologo qui nella mia città.

e per quanto riguarda la parte di pelle interna appena sotto il frenulo che ho riscontrato essere secca o comunque ruvida?

grazie ancora a tutti