Utente 633XXX
Salve.

Visionando l'"anamnesi on-line" probabilmente penserete che non voglio affrontare realmente i miei problemi ma invece ORMAI è l'esatto opposto:

ponderando aspettative, rischi e quant'altro, anche se con qualche difficoltà, ho FINALMENTE(!) accettato dimensioni ed estetica del mio pene.
Ho solo una domanda soggettivamente molto importante da farVi: tra il tabagismo cronico (20&oltre sigarette al giorno da più di 9anni), il cibo non sempre salutare, i disturbi psicologici (depressione, disturbo narcisistico di personalità, dismorfofobia, ansia sociale e via dicendo) le mie erezioni sono sufficienti per la penetrazione MA viste le misure borderline limitate mi creano disagio psicologico in quanto è riscontrabile subito un deficit di vasodilatazione dunque
E' POSSIBILE, NEL MIO CASO, PRESCRIVERE VASODILATATORI AL FINE DI OTTENERE MOLTO SPESSO L'EREZIONE MASSIMA CONSENTITA DAL MIO ORGANISMO?
ESISTONO IN COMMERCIO FARMACI O QUANT'ALTRO CHE POSSA FUNGERE DA COAUDIUVANTE IN QUESTO?

Ormai è l'nica cosa che desidero realmente e direi proprio che,una volta acquisita la possibilità di ottenere sempre o QUASI erezioni decisamente soddisfacenti anche nella zona borderline ed al glande, riprenderò dopo anni di INFELICE "astinenza" il rapportarmi all'altro sesso anche con lo scopo di trovarmi una ragazza!!! Nonchè una vita sociale più regolare.

In attesa di un Vostro riscontro ringrazio sentitamente per tutte le informazioni che spero mi darete :)

Anonimo (...)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,

attualmente abbiamo a disposizione numerosi farmaci che sfruttano il loro spiccato effetto vasodilatatore tanto da garantire ottimali erezioni.
Andrebbero assunti dopo valutazione medico-specialistica
Non creano particolari problemi
cari saluti
[#2] dopo  
Utente 633XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per la notevole celerità della risposta Dr. Pozza.

Nella mia domanda ho scritto appositamente che anche se non ho erezioni decisamente potenti riuscirei comunque a penetrare una possibile partner: è quì che mi sorge la preoccupazione.

- Anche se A VOLTE ho erezioni tali da poter perlomeno effettuare la penetrazione questi farmaci mi verranno prescritti UGUALMENTE (al fine di avere SEMPRE O QUASI erezioni ottimali così da porre rimedio "pratico" al mio disagio psicologico) ???

DALLE INFORMAZIONI CHE VI HO FORNITO COSA MI POTETE DIRE: MI VERRANNO PRESCRITTI QUESTI FARMACI O MENO??

Spero tanto in una vostra sincera e professionale risposta.

P.S. NEL MIO CASO (vd. sopra), in parole povere un farmaco quale abbia l'effetto che mi dice Lei, Dr. Pozza, non aumenterebbe le dimensioni borderline ridotte del mio pene ma sicuramente farebbe sì che queste siano al massimo o quasi della "capacità" peniena e questo migliorerebbe per certo l'estetica nonchè la potenza sessuale appunto un pò deficitaria. Il disagio psicologico è si "curabile" con un'esperienza emotiva correttiva cagionata da sviluppo di personalità in determinate direzioni ma se grazie alle scoperte in campo medico è possibile "guarire" il paziente dal punto di vista fisico (origine del disagio) dunque anche dal lato psicologico non capisco perchè sarebbe una cosa sbagliata.

In attesa di una risposta specifica per il mio caso mi sento di ringraziaVi veramente poichè il servizio che mi (e ci) date gratuitamente è decisamente utile (perchè professionale ed attendibile).

Grazie Veramente

Anonimo (...)
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,


la prescrizione dipende dal convincimento del medico
Mi sembra che lei stia vivendo il problema con "troppa" ansia
cari saluti
[#4] dopo  
Utente 633XXX

Iscritto dal 2008
Grazie.

E' necessaria per TUTTI i farmaci in questione una prescrizione medica?
La mia paura, come ho già detto , consiste nel fatto che un medico mi faccia un'analisi, riscontri soggettivamente che non c'è problema di sorta, valutando magari che (in quell'occasione paricolare tral'altro...) ho un'erszione SUFFICIENTE per la penetrazione e decida che NON è il caso di prescrivermi i famaci (che, per motivazione sopracitate, mi servono davvero).

Anticipatamente ringarzio

Anonimo (...)
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

vada a farsi visitare dal medico e gli esponga questi dubbi
Lui valuterà, in coscienza, come comportarsi
cari saluti