Utente 378XXX
Salve a tutti, dopo una nefrectomia radicale, e conseguente applicazione del drenaggio tenuto per 5 giorni, mi ritrovo in questa condizione...

Dalle dimissioni sono passati 15 giorni, la ferita andava bene, spurgava ancora un po di siero ma sembrava volersi cicatrizzare.
A seguito di una doccia (chissà se poi è stata quella) la ferita si è infettata iniziando a spurgare pus e crearmi febbre a 38.5.

Sento il mio medico di base e mi prescrive antibiotico e betadine soluzione per disinfettare.

Dopo una settimana non ho più febbre, non spurga più pus ma continua ad uscire siero, la parte interessata è gonfia ma non fa male...

è normale o è il caso di recarmi in prontosoccorso? anche perchè per 20 giorni non ho più controlli....
Capisco che non è facile dare una valutazione senza poter vedere, la ferita è comunque bella, sembra un piccolissimo occhio socchiuso... ma che esca ancora siero mi preoccupa.

Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Probabilmente non è un problema ma io farei un controllo chirurgico a breve.Prego.