Utente 371XXX
RM Spinale L/S - RM Anca SN
REFERTO :
Spinale (tratto lombo-sacrale)
L’esame è stato eseguito sul piano sagittale con sequenze TSE T1 E T2 dipendenti. L’indagine è stata completata con sequenze assiali da L2 a S1.
Verosimile sacralizzazione di L5. Il penultimo spazio intersomatico visualizzato viene considerato L4-L5. Disidratati appaiono i dischi intersomatici L2-L3 ed L4-L5; coesistono marcata riduzione dello spessore del disco L4-L5, con associati fenomeni degenerativi (tipo Modic 2) dei contrapposti piatti vertebrali, e spondilosi con osteofitosi margino-somatica. A livello di L4-L5 si rileva protrusione discale ad ampio raggio con lieve impegno intraforaminale bilaterale. A livello di L3-L4 si rileva modesta protrusione discale intra-esaaforaminale sinistra. A livello di L2-L3 si rileva modesta protrusione discale intra-esaforaminale destra.
Regolare per morfologia e segnale il cono midollare.
Canale spinale di ampiezza normale .
Anca sinistra:
L’esame è stato eseguito impiegando sequenze TSE T1 e FFE T2 sul piano assiale e coronale e completato con acquisizioni STIR.
Si rileva degenerazione simil-cistica del labbro acetabolare e del bordo osseo antero-inferiori di sinistra. Coesiste cisti distrofica del pilastro acetabolare posteriore di sinistra. Sinovite reattiva con modico versamento intra-articolare coxo-femorale sinistra.
Non si rilevano altre significative alterazioni di segnale a carico del distretto anatomico esaminato.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
poichè è il paziente che va curato e non la sua radiografia, ci vuol dire quali sono i Suoi sintomi?
Trasferisco comunque nella sezione ortopedia tale consulto vista la concomitante patologia dell'anca.

Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 371XXX

Iscritto dal 2015
Egregio dottore,
la ringrazio della risposta fornita, i sintomi che accusano questo mio parente di anni 53 sono:
dolore forte alla gamba sinistra che parte dal femore e dall'inguine, in alcuni momenti impossibilitato a muovere l''arto, per scendere dal''auto si doveva aiutare a spostare la gamba con le mani. ha eseguito una cura con Dobetin 5000 e Bentlan 4 mg più bustine di Amedial Plus.
Volevo inoltre chiederle se per il consulto in ortopedia devo inviarlo io o lo ha fatto lei direttamente.
In attesa di Sua risposta porgo distinti saluti
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Già fatto! Deve attendere che un Ortopedico risponda.
[#4] dopo  
Utente 371XXX

Iscritto dal 2015
Buon pomeriggio dottore,
purtroppo sono ancora in attesa di una risposta da parte di qualche Ortopedico.
Lei pensa che io debba inviare il consulto nuovamente scegliendo come specialista l'ortopedico.
Visto che è passato tanto tempo. Non saprei cosa fare.
La ringrazio per la sua gentilezza e cordialità.
Saluti
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
il Suo consulto è già nella sezione di Ortopedia e non so le ragioni per cui ancora nessuno ha risposto.
L'avevo fatto per un confronto vista la patologia di comune interesse, ma posso intuire che i disturbi come li descrive, possano maggiormente dipendere dalla patologia discale lombare.
Senza comunque una visita medica diretta, non è possibile fere ipotesi diagnostiche.

Cordialmente
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Egr. signore,
col termine coccigodinia si intende definire il sintoma (cioè il dolore al coccige) e non una patologia causa del dolore.
Per poter fare diagnosi, oltre agli esami strumentali idonei, è necessaria la visita diretta del paziente al fine di capire se la sintomatologia riferita è congrua con quanto si evidenzia agli esami radiologici.
Se la coccigodinia non è sostenuta da una causa ben identificabile, la terapia può essere chirurgica soprattutto se quella conservativa ben attuata non ha dato benefici.

Mi permetto di segnalarLe questo articolo


http://www.medicitalia.it/minforma/neurochirurgia/683-trattamento-chirurgico-coccigodinia.html


Disponibile per eventuali ulteriori chiarimenti, invio cordiali saluti