Utente 124XXX
Buongiorno,
sono un ragazzo di 36 anni, peso 72kg per 179cm. Da anni convivo con extrasistole sporadiche, feci anni fa un esame Holter 24H, quasi ogni anno eseguo ECG a riposo e poco tempo fa ho eseguito anche ECG sotto sforzo, tutti con esisti negativi. Non fumo e sono astemio, la pressione e gli esami del sangue sono nella norma. Purtroppo faccio un lavoro sedentario ma molto stressante a livello mentale, dormo meno di 7 ore per notte e sono molto ansioso, tutti fattori che non aiutano la mia situazione. Pratico attività fisica 3 volte a settimana (1 ora di attività di ginnastica a corpo libero che eseguo purtroppo già abbastanza stanco dopo la giornata lavorativa) e vado in bicicletta la domenica (per brevi distanze, max 10 o 15km). Avverto le extrasistole non tutti i giorni e quando capita mediamente non più di un paio di volte nelle 24h; si presentano come la sensazione di un battito mancato seguito da uno più forte. Quello che noto è che accadono durante il lavoro (raramente) ma più spesso durante gli allenamenti serali. In quest'ultimo caso capita raramente durante lo sforzo ma più spesso durante le pause di recupero tra 1 esercizio e l'altro. Noto anche che di solito avvengono nella primissime fasi dell'allenamento (anche durante il riscaldamento) quando non eseguo sforzi particolari mentre durante gli esercizi successivi e più intensi non capitano praticamente mai. E' come se fossero sollecitate non tanto da uno sforzo intenso quanto da uno sforzo improvviso, anche se non particolarmente pesante. Non le avverto mai invece quando vado in bicicletta, forse anche perché la domenica sono ben più riposato che nel resto della settimana. Quello che vorrei sapere è: mi consigliate di fare ulteriori esami? E' il caso che esegua un riscaldamento più leggero ma più lungo per prepararmi agli allenamenti? Viceversa, cosa potrei fare per migliorare la mia situazione?

Grazie della disponibilità

Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore, credo che tra le indagini cardiologiche già fatte ci sia anche un ecocardiogramma (anche se lei non lo riporta)...se quest'indagine è negativa come le altre può stare tranquillo. Il numero di extrasistoli che ha è irrisorio e a quel punto possono essere considerate benigne....il problema è la sua intolleranza all'aritmia e quel che deve curare a mio giudizio è la sua ansia.
Cordialmente