Utente 378XXX
Buongiorno,

tre giorni fa, durante un rapporto sessuale, il mio fidanzato ha subito un leggero trauma al pene, sbattendo contro la mia zona pelvica. Non sono comparsi lividi, per cui escluderei una "rottura". Il problema è che da allora non riesce ad avere un'erezione, anche se dice che di giorno in giorno lo sente più "reattivo".

Secondo lei aspettando qualche giorno la situazione potrebbe tornare alla normalità, oppure è meglio rivolgerci subito a uno specialista per una visita?

Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Matteo Giglio
28% attività
20% attualità
16% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2015
Buongiorno. Probabilmente il trauma è stato soprattutto "psicologico". La rottura del pene è un evento clinico "drammatico" con dolore e fuoriuscita di sangue dai corpi cavernosi verso i tessuti più superficiali (e quindi con la formazione di ematomi più o meno estesi); si può quindi escludere per questo caso. In assenza di anomalie del pene visibili dall'esterno - direi che si può tranquillamente prendere un pò di tempo e non dovrebbe essere necessaria una visita specialistica urgente. Cari saluti
[#2] dopo  
Utente 378XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio molto per la celere (e confortante) risposta.

Cordiali Saluti