Utente 352XXX
Salve, da circa un mese o poco più avverto bruciore, fastidio, e una tendenza del testicolo sx, e un po anche del dx, a stazionare leggermente più in alto rispetto alla norma. Premetto che sono stato anche visitato da uno specialista andrologo/urologo qualche mesetto fa e non aveva riscontrato alcuna ipermobilità dei testicoli, ne tantomeno dallo spermiogramma risultava qualcosa di preoccupante. Negli ultimi due-tre mesi ho avuto una intensa attività sessuale, credete che questa, abbia potuto causare infiammazioni? Credo anche di escludere che l'infiammazione possa essere di origine batterica perchè per altri motivi ho dovuto fare una cura antibiotica nel mese scorso. Sono molto preoccupato... la cosa è molto fastidiosa. Stamane mi son recato a fare ecodoppler scrotale: l'ecografista non è uno specialista andrologo/urologo ma per esperienza di tutta la mia famiglia è molto affidabile nella tecnica ecografica... Il referto scritto lo avrò fra qualche giorno, tuttavia il dottore mi ha detto che la struttura testicolare è nella norma, e che si nota una forte ectasia delle vene spermatiche, soprattutto sul lato sinistro, ma che non si può parlare di varicocele perchè non vi è reflusso. Dati questi presupposti è possibile che il varicocele possa presentarsi in futuro? L'indagine ecografica è sufficiente per avere un quadro pressocchè completo della situazione? Cosa pensate possa essere? Un' infiammazione può giustificare la tendenza del testicolo a stazionare leggermente più in alto del solito creando fastidi nei movimenti? Grazie! In relazione ai sintomi e al buon esito dell'ecodoppler confido in un vostro parere sulla possibile causa di questi fastidi che ormai da un po mi "tormentano"... Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
una intensa attività sessuale può essere la causa di un dolore ricorrente testicolare. Difficile che un varicocele non presente ad una ecocolordoppler possa prsentari in epoca post-puberale. L'ecografiaci dà una idea precisa della situazione, ma va sempre associato ad un'esame colturale del liquido seminale.
Fisiologicamente la posizione dei due testicoli è fisiologicamente asimmetrica

Per approfondimenti:
http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/959-dolore-testicolare-cronico.html
[#2] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
Grazie dottore, io pure ricollego il tutto all'intensa attività sessuale ( che peraltro è continuata anche dopo i fastidi). L'esito dell'ecodoppler mi ha tranquillizzato ma comunque mi chiedo: è possibile che questo fastidio vada avanti ormai da quasi due mesi? Vi è qualche integratore/prodotto che possa dare giovamento e far rientrare il tutto? Grazie!!
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Purtroppo l'impostazione della cura va fatta solo dopo aver valutato obiettivamente l'entità del problema. E' possibile orientarsi fra terapia topica o orale che può anche essere a base di integratori con proprietà anti-infiammatorie.
[#4] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
Grazie dottore, gentilissimo! Un ultimo chiarimento: faccio notare pure che sono in sovrappeso di oltre 20 kg. Questo può favorire l'insorgenza di fenomeni infiammatori a carico dell'apparato testicolare?? Questo può causare la tendenza dei testicoli di "stazionare un po più in alto" rispetto al solito?