Utente 378XXX
Gentile dottore,
Le scrivo per dirle che ieri, immediatamente dopo alla fine della masturbazione, ho notato che il mio pene si è gonfiato in una maniera più che evidente (anche quando flaccido), in una maniera non dolorosa ma fastidiosa solo se toccata. Questo comportava un rigonfiamento nella parte sinistra del pene, che solo in un primo momento ostacolava addirittura l'uscita dell'urina. Dopo la notte, il rigonfiamento, benché visibilmente diminuito, continuava a comportare dolore. Il pomeriggio, ossia quando le scrivo questa richiesta, il rigonfiamento è pressoché scomparso, ma è ancora molto fastidioso al tatto, prude, quando è eretto è visibilmente ricurvo verso sinistra come non lo era in precedenza e la pelle intorno al punto è più tirata e in corrispondenza di essa si è formata una macchiolina violacea. In più, quando oggi pomeriggio mi sono masturbato, non sono riuscito ad eiaculare nei miei normali tempi (10-15 min); non ricordo un'altra volta che sia accaduto qualcosa di simile.
In attesa di avere un suo parere, la ringrazio in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
si faccia vedere da collega al più presto o per lo meno domani dal medico dibase.E non risponda cosa potrebbe essere, che non so, ma di certo una cosa che valutata e alla sveltina.