Utente 378XXX
Salve,
sono una ragazza di 18 anni. Il primo ciclo mi è arrivato all'età dei 13 anni e non sono mai stati regolari ma, nonostante i ritardi, si presentavano sempre (mi è saltato solo un paio di volte). Fino ad anno esatto fa (fine aprile 2014) ho sempre avuto un peso che si aggirava intorno ai 46kg. In seguito ad un'operazione alle tonsille ho avuto per un lungo periodo difficoltà nell'ingerire cibo ed ho perso qualche kg (pesavo 42/43 kg). Da quel momente il mio peso non è più aumentato. Dopo alcuni mesi ho cominciato ad avere problemi con il cibo (non mangiavo) e sono arrivata ad arrivare, al mese di ottobre, a pesare 39 kg scarsi. Dal mese di gennaio ho ripreso a magiare, ma in modo scorretto (alternavo giorni di abbuffate e di digiuno e, un paio di volte sono ricorsa al vomito autoindotto. Perdevo ed acquistavo kg in continuazione da un giorno all'altro). Dall'11 ottobre (in cui ho avuto uno scarsissimo flusso di due giorni) non il ciclo non si è più presentato. Dal mese di marzo ho ricominciato a mangiare in maniera più equilibrata ed ho raggiunto un peso di 43kg, ma nonostante ciò non ho ancora il ciclo. Nel frattempo ho avuto un rapporto a rischio (26 marzo). In queste ultime settimane noto di avere la pancia sempre molto gonfia e di non perdere peso anche se mangio piccole quantità di cibo. Mi chiedevo dunque le seguenti cose: a cosa è dovuto il mio gonfiore di pancia? 2)Come far ricomparire il mio ciclo (oltre a seguire una dieta equilibrata e senza perdere altro peso)? 3)è possibile che il mio caso di amenorrea prima legata all'alimentazione sia ora dovuto ad una possibile gravidanza?
Spero di essere stata il più chiara e comprensibile possibile. Attendo risposta, grazie in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Lucia Vecoli
44% attività
12% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., a così breve distanza dal rapporto a rischio certamente la gravidanza non si palesa con un incremento di volume dell'addome, è troppo presto. Inoltre in un caso come il suo è difficile rimanere incinta, perché in amenorrea di solito manca l'ovulazione. Il mio consiglio è di rivolgersi ad un team di esperti, quali ginecologo, psicoterapeuta e nutrizionista , perché il suo problema deve essere risolto in maniera personalizzata. Se non raggiunge il corretto peso corporeo le mestruazioni non torneranno, rischia di avere una compromissione dell'organismo solo in parte reversibile. Cordiali saluti e auguri.