Utente 378XXX
Salve,
circa un mese fa ho avuto un incidente mentre mi allenavo in bicicletta.
Nella caduta ho battuto spalla e testa dal lato destro
Da allora ho sempre avuto dolore a collo e spalla
Al pronto soccorso mi hanno diagnosticato un trauma al rachide cervicale con 15 giorni di prognosi al termine dei quali i dolori non si sono affattu accentuati, anzi!
Il dolore mi parte dal rachide cervicale e si espande a tutto il braccio fino al mignolo della mano, inoltre spesso sento formicolio alla mano ed a volte mi si addormenta.
Ho eseguito dunque una risonanza magnetica per sospetta ernia cervicale
i risultati sono stati i seguenti

Lordosi cervicale in clinostatismo
Segni di disidratazione discale da c2 a c6
Segni di bulding discale da c3 a c6 che aderisce alla parete anteriore del sacco
Lievi alterazioni della morfologia
No alterazioni di segnale del midollo cervicale e dorsale compreso nel volume dell'esame.

Cosa mi consigliate di fare??
Ho provato a prendere antinfiammatori, antidolorifici e fare terapie tipo tecar ed ultrasuoni senza ottenere risultati.
Vi ringrazio in anticipo per la risposta !!
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Se persistono dolore e formicolío a braccio e mano, occorre individuare la causa del problema che può essere localizzata al rachide cervicale o lungo il decorso di una specifica radice nervosa. Solo dopo avere avuto una diagnosi si può decidere la terapia appropriata. Qualsiasi cura, medica o fisica, scelta per tentativi difficilmente dà risultati. Le ricordo che la RMN non ha nessun significato clinico da sé sola ma acquista rilievo solo quando va a completare la visita specialistica integrandosi con quanto emerso dall'esame clinico. Mostri quindi le immagini della RMN ( e non il solo referto! ) al medico che l'ha prescritta perché completi con esse la visita e decida il da farsi.
Cordiali saluti