Utente 811XXX
Salve, ho 16 anni e da circa 3-4 mesi accuso un dolore PERMANENTE a livello lombare che si irradia ad entrambe le gambe, talvolta fino alle caviglie.
All'inizio percepivo il dolore solo quando dovevo sollevare qualcosa da terra o inarcavo e rilassavo la schiena, oppure quando da sdraiata provavo a sollevare il bacino. Ora provo dolore anche a riposo, sdraiata o seduta; il problema è che non è un dolore che va e viene ma è sempre costante; infatti, da 4 mesi a questa parte non ho vissuto un giorno senza accusare questo dolore lombare e ciò sta rendendo la mia vita davvero impossibile perchè compiere qualsiasi gesto diventa faticoso.
Circa due settimane fa ho fatto una radiografia dove si è riscontrata una scoliosi dx e una lordosi conservata. Già da piccola soffrivo di scoliosi ma non ricordo di aver mai provato un dolore simile.
Per quanto mi riguarda non ricordo di aver preso dei colpi o delle botte particolari.
Devo dire inoltre che sono in sovrappeso, 61 chilogrammi per 1,55 m di altezza e non pratico alcuno sport o attività fisica.
Le sarei molto grata se mi potesse prima di tutto spiegare le cause di questo dolore e farmi sapere se è una cosa guaribile e in che modo. Sono molto spaventata.
La ringrazio anticipatamente, Federica.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof.ssa Elisa Cervadoro
28% attività
0% attualità
12% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile Utente,
Il dolore da lei riportato sia in base all'anamnesi sia in base a quello ch lei riporta dall'esame Rx da lei effettuato fa sospettare una patologia di origine lombo-sacrale che può essere data anche dalla presenza di ernie del disco intervertebrale dovute alla scoliosi.
Il dolore solitamente si irradia dal rechide lombo-sacrale fino alle gambe per irradiazione lungo i nervi lombo-sacrali.
Le consiglierei di eseguire una RMN rachide-lombosacrale da portare poi insieme all'Rx che ha fatto da un ortopedico o neurologo che si occupa di ernie discali.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 811XXX

Iscritto dal 2008
E mi dica, l'ernia del disco è una cosa molto grave? L'unica soluzione è l'operazione? Non ci sono altri modi per risolverla? Dopo la sua risposta sono ancora più preoccupata.
[#3] dopo  
Prof.ssa Elisa Cervadoro
28% attività
0% attualità
12% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile Utente,
non ha nessun motivo di preoccurasi o di "fasciarsi la testa prime di essersela rotta", infatti prima bisogna evere in mado dei dati strumentali e poi devono eventuelmente risultare positivi!!!
L'operazione chirurgica non è la sola ipotesi terapeutica , comunque, ma si potrebbero trattare con massaggi fisioterapici( ben fatti!!!!)oppure laserterapia antalgica o ablativa a seconda del grado di erniazione,o con altre metodiche che eventuelmente deciderà insieme al suo specialista dopo le indagini che le consiglio di fare.
Non abbia timore a vedere quello che c'è di tangibile e reale, perchè si sta sicuramente facendo più male e tralasciare o a voler mettere "il prosciutto sugli occhi".
Stia tranquilla non vi è niente di invasivo ne traumatizzante le indagini che deve fare non sono invasive.
Cordiali saluti