Utente 377XXX
Buongiorno,
ho 43 anni e il 28 di Marzo ho subito un TIA durato pochi minuti.
teoricamente provocato da un forame ovale. (teoricamente
poichè stiamo ancora indagando).
nel corso dei 7 giorni rimasto in ospedale, ho affrontato
una risonanza magnetica, tac, (oltre alle altre varie analisi)
per finire ad un ecodopler alla carotide. tutti i risultati sono
stati buoni tranne che per l'Ecocardiogramma dove è stato riscontrato
un (apparentemente piccolo) forame ovale pervio. ed ora sono in attesa di effettuare un Ecocardiogramma
Transesofageo. come cura ho solo una cardioaspirina da 100.
detto questo arrivo al quesito. da 3 anni utilizzo ogni 10 giorni una pillola di Cialis da 20 mg.
frutto di una piccola depressione di qualche anno fa. posso ancorautilizzare questo farmaco con
la mia situazione clinica di oggi? se no, quali altre alternative ho?
Ho inoltre sentito parlare di RISONANZA MAGNETICA VALVOLARE come alternativa
All'ecocardiogramma trans esofageo... Di cosa si tratta?
Grazie anticipatamente a tutti i medici che vorranno rispondermi.

Luca

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore senza un inquadramento diagnostico definitivo non è possibile risponderle....attenda di terminare il programma di esami e poi ne riparliamo.....Risonanza Magnetica "Valvolare" ????? cosa intende ???? Per la diagnosi di forame ovale pervio con shunt le indagini da eseguire sono l'ECO transesofageo o il doppler transcranico....
Faccia quello che le è stato programmato.
Saluti cordiali
[#2] dopo  
Utente 377XXX

Iscritto dal 2015
Grazie mille dott. Rillo, attenderò l'esito degli esami.
[#3] dopo  
Utente 377XXX

Iscritto dal 2015
Buon giorno dott. Rillo, nella speranza lei possa leggere la mia replica di oggi, vorrei farle sapere che ho ultimato gli esami prescritti.

il trans esofageo (da me "mal tollerato" non ha riscontrato particolari anomalie, non sono riusciti ad arrivare all'esofago e si sono limitati ad arrivare al livello toracico.) Grazie alla sua risposta, ho preso spunto e chiesto se fosse il caso di effettuare un transcranico e, di "migliaia di bolle, non ne è passata neanche una".
Unica scoperta fatta, deriva dallo studio per Trombofilia che ha riscontrato una positività al POLIMORFISMO DELLA MUTAZIONE DELLA PROTROMBINA IN ETEROZIGOSI. a detta del Ematologo, difficilmente possa essere dipeso da questo il mio TIA.
oggi assumo PLAVIX 75 dopo pranzo e PANTORC 40 la sera tardi. con questi medicinali e alla luce degli ultimi esami, crede possano esserci problemi ad assumere il Cialis?

grazie mille
[#4] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non ci sono controindicazioni.
Saluti cordiali
[#5] dopo  
Utente 377XXX

Iscritto dal 2015
la ringrazio infinitamente.