Utente 203XXX
Buongiorno, vi ringrazio anticipatamente per la vostra attenzione. Circa tre mesi fà avevo una persistente senzazione di avere una spina nel polpastrello dell' indice sx. Ho provato a cercarla in superice ma nulla, e nemmeno mi ricordo di aver avuto traumi importanti e/o penetrazione di corpi estranei. Da circa due mesi mi si è formata una piccola massa ovulare, dolorosa alla palpazione. Il medico mi ha prescritto un' ecografia muascolotendinea per valutare la presenza di un corpo estraneo. Questo è il referto che sottopongo alla vostra attenzione : Esame mirato in corrispondenza della sede algica indicata dal paziente ( falange distale II dito mano sx sul versante palmare ). L' indagine ecografica ha evidenziato la presenza di una formazione ovalare ipoecongena a contorni irregolari e limiti sfumati di circa 4X3 mm, che allo studio con color doppler non mostra significativa vascolarizzazione, di non univoca interpretazione ( distenzione flogostica della puleggia ? formazione cistica ? ).
Questo è il quanto, volevo avere un vostro aiuto per capire ora cos' altro potrei fare ed eventualmente quale strada intraprendere. Grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

non capisco una cosa: lei parla di dolore localizzato nel polpastrello, ma nell'ecografia si fa riferimento a un'infiammazione della puleggia (ritengo dei tendini flessori), sede che molto spesso va incontro a fatti infiammatori con o senza formazione di cisti sinoviali associate.

Il problema è che la sede descritta dal Collega è all'estremità opposta del dito, cioè alla congiunzione tra dito e palmo, non dove lei riferisce il dolore.

Buona giornata.
[#2] dopo  
Utente 203XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille per la sua gentile risposta, non sono un medico ma se per falange distale intende la congiunzione tra dito e palmo allora il suo collega ha preso un bel granchio. Ho le ecografie con me, si vede chiaramente la paret terminale dell' osso e questa piccola massa sull' osso, il gonfiore è presente sul polpastrello dell' indice e quando scattava le foto dall' ecografo era posizionata proprio li, dunque senza ombra di dubbio non ha indicato esattamente la posizione corretta. Tralasciando questo dettaglio, che non fà altro che farmi pensare sulla sua profesionalità, mi ha detto a voce chiaramente che nons apeva cosa potesse essere ed ha avanzato due ipotesi con relativo punto interrogativo. Ecco perchè ho chiesto un aiuto on-line.........
Grazie mille .
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Falange distale significa falange ungueale (III falange).

Quella congiunta con il palmo è la I falange (prossimale).

Nel referto ecografico la falange è indicata correttamente: quello che non torna è il termine "puleggia", che è assente a livello distale (polpastrello), mentre è presente in sede prossimale e intermedia.

Potrebbe trattarsi di svariate cose: l'unica cosa sensata è rimuovere chirurgicamente il nodulo e, se è il caso (nodulo solido) farlo esaminare.
[#4] dopo  
Utente 203XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio vivamente per la sua attenzione, mi ricatapulto dal mio medico di base per vedere come proseguire con questo problema, senza tralasciare i suoi preziosissimi consigli.
Ancora grazie.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Di nulla.