Utente 376XXX
cari dottori mia nonna novantenne soffre di pressione alta, mediamente sui 160/70 e il geriatra ke l'ha in cura ci ha detto di tenerla sotto controllo assumendole un diuretico 3 volte a settimana o a seconda dei casi. ora vedendo che solo il diuretico non fa molto effetto ha optato per il il congescor 1.25 da assumere una volta al giorno. so che questo medicinale può rallentare il battito cardiaco che di suo è mediamente sui 70 ma quando dorme arriva anke fino a 52-50. secondo voi può prenderlo senza problemi pechè la dose è minima o ci potrebbe essere qualche rischio? il geriatra ha detto che a limite se scende trppo il battito si sospende ma ho letto che per sospenderlo si va a gradi...secondo voi? grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Forse per sua nonna il betabloccante non è ilmiglior farmaco per il controllo dei valori pressori (così come non concordo con il diuretico e al bisogno)....se vuole un consiglio affidi sua nonna alle cure di un cardiologo.
Saluti cordiali