Utente 376XXX
Salve,
mio marito ha da poco fatto gli esami del sangue e il suo valore FSH è di 42. Purtroppo non è stata una sorpresa perché sapevamo già che ci sarebbero stati problemi vista la sua storia clinica:
operato a 5 anni per testicolo ritenuto si è poi ammalato di tumore ed ha subito un primo intervento
per l'asportazione del testicolo malato ed in seguito ha subito una linfoadenectomia retroperitoneale che lo ha portato alla mancanza di eiaculazione.
A questo punto speravamo nelle tecniche di biopsia testicolare (tese/tesa) per vedere di trovare eventuali spermatozoi per intraprendere una PMA, ma visto l'alto valore dell'FSH e la storia clinica trascorsa non sappiamo quanto possa valere la pena, ci sono speranze? E in quali percentuali? Visti i costi ingenti della PMA vorremmo evitare di sprecare tempo e soldi in inutili tentativi e ricorrere direttamente ad una donazione eterologa. La ringrazio per il tempo che mi ha dedicato.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.ma utente

personalmente ritengo che con un FSH così elevato, la sofferenza testicolare sia elevata così da determinare l'assenza di spermatozoi nei tubuli seminiferi, il consiglio è di procedere per una inseminazione eterologa che comunque solo lo specialista potrà confermare tale possibilità.

Cordiali saluti