Utente 330XXX
Salve,
da qualche giorno ho notato nella regione dell'apertura uretrale un rossore con conseguente arrossamento del frenulo proprio nella parte piu vicina al meato.
ora da un paio di giorni avverto anche bruciore e fastidio nel momento della minzione.
non avverto prurito o fastidio nella condizione di riposo. Ma bruciore durante e dopo la minzione.
dovrei rivolgermi a qualche specialista? Deramtologo o andrologo ?
posso escludere malattie a trasmissione sessuale? Ho avuto rapporti sessuali melle ultime settiamne: con la stessa persona e protetti. Ma forse c'è stato possibile rischio nelle fasi preliminari, non sapre7 dirlo.

aggiungo che sto gia prendendo antibiotici da 2 giorni pero per placche alla gola.

cosa mi consigliate? Sono abbastanza preoccupato. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
i sintomi sono di difficile interpretazione: prostatite? uretrite? balanite?. Continui a proteggere i rapporti che fa solo bene e senta collega dal vivo. Si preoccupi meno di ora.
[#2] dopo  
Utente 330XXX

Iscritto dal 2013
Gentile dottore,
la ringrazio. Secondo lei dovrei rivolgermi ad un andrologo, quindi? Non dermatologo ?

Grazie
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
esatto, che se ha infiammazione prostatica è più di nostra pertinenza.
[#4] dopo  
Utente 330XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno dottore,
in verita ho visto il mio medico di base che mi ha consigliato una cura di antibiotici Ciproxin - ciprofloxacina per 6 gg.
Anche perche il fastidio nella minzione è diventato piu intenso.
lei crede sia una buona cura? Ed inoltre le posso chiedere se è possibile associare Ciproxin con Mepral 20g ( lo uso spesso come protettore ma mi pare di aver letto che inibisca l azione dell antibiotico).

La ringrazio infinitamente


cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
A volte un farmaco molto attivo provoca la morte improvvisa dei batteri che liberano i loro veleni aggravando i sintomi. Per me può prendere entrambi i farmaci in contemporanea.