Utente 365XXX
Bungiorno,
ho 43 anni, alto 1,78 cm, peso 88 kg, ho smesso di fumare nell'agosto del 2012.
Premetto che ho sofferto di embolia polmonare nel settembre 2013, e che ho preso per circa 18 mesi il cumadin, che ho sospeso circa un mese fa sostituendolo con cardioaspirina ma senza predere protezione per lo stomaco.

Nei precedenti esami cardiaci - ecocardiogramma ed elettrocardiogramma, gli ultimi risalenti a circa 8 mesi fa - non è stata riscontrata alcuna anomalia.

Da qualche giorno soffro di un bruciore al lato sinistro del petto, e un'accellerazione del battito cardiaco : circo 90 - 95 pulsazioni al minuto, invece di 75-82 come accade solitamente.

E' possibilie attribuire il bruciore allo stress - il periodo attuale non è dei migliori, molto lavoro e molti pensieri - o possono esservi cause cardiache? Cosa consigliate?

Un saluto cordiale

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
E' possibile....ma non si può escludere in questo modo una causa cardiaca ....sarebbe opportuno ricontattare il collega che la segue o almeno informare il suo medico di base.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio

Un saluto