Utente 378XXX
Salve sono un ragazzo di 38 anni, fumo intorno alle 4 sigarette il giorno e fino a poco tempo fa bevevo sui 4-5 caffè il giorno.
Ho sempre praticato sport e non ho mai avuto grandi problemi di salute.
Tutto è iniziato a Settembre l'anno scorso quando dopo un mal di gola che non passava è rimasto come la sensazione come se mi fosse rimasto una briciola nella gola e non andava via.
Ho fatto una laringoscopia a a Settembre e un Rx all'esofago perché per un periodo non riuscivo nemmeno a deglutire ne a mangiare cibi solidi.
Convivendo con questo problemino arrivo a Novembre che mi accorgo la sera prima di andare a letto di percepire molto intensamente il battito cardiaco e prima di addormentarmi percepisco degli spasmi o soffi che mi spaventano un po'.
Spesso mi rendo conto che in alcuni momenti della giornata mi sembra di svenire da un momento all'altro.
Provo a smettere di prendere il caffè e la situazione migliora. Dopo un paio di mesi circa una volta ogni 2 giorni ho alcune palpitazioni
Per farla breve ho fatto un holter e l'elettro cardiogramma sotto sforzo ma era tutto regolare
Io la mattina comunque continuo a sentire questi soffi quando sono ancora a letto e dopo il caffè mi sento il cuore rimbalzare da tutte le parti.
Ancora oggi sento questo senso di qualcosa nella gola e credo che sia collegato.
Cosa potrebbe essere? Devo preoccuparmi?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non ne vedo il motivo....la negatività delle indagini eseguite dovrebbe tranquillizzarla...
Mi sembra che lei sia un soggetto particolarmente ansioso, ma potrei sbagliarmi. A distanza e senza conoscerla non posso esserne certo, ma se è così è l'ansia che deve curare e non il suo cuore.
Cordialmente