Utente 370XXX
Gentilissimi dottori, vi chiedo la cortesia di potermi confermare la non malignità del referto.
Premetto che ho appuntamento con il mio dermatologo di fiducia (primario e stimato vostro collega) fra quaranta giorni. Porterò mia figlia di pochi anni per un controllo anch’essa per i nei in quanto, per esperienze familiari, sono molto sensibile alla prevenzione in questo campo.
E’ il terzo nevo che tolgo in 10 anni ed il medico mi ha sempre anticipato che, ove vi fosse qualcosa di ‘importante’, arrivando anche a lui per conoscenza il referto, mi contatterebbe personalmente.
Ho il referto in mio possesso già da tre settimane.
Non mancherò all’appuntamento fra qualche settimana di chiedere conferma di ciò.
Nel frattempo gradirei un vostro parere. Leggendo le vostre interpretazioni su altri referti istologici di nevi ho apprezzato la vostra preparazione e semplicità nella spiegazione.
Le altre volte era molto meno articolato e complesso il referto, questa volta ho capito che trattasi di nevo di Spitz e null’altro.
Chiedo gentilmente se trattasi di lesione benigna.
GRAZIE

DIAGNOSI
Nevo melanocitico a cellule epiteliomi fusate (Nevo di Spitz), composto.
Margini chirurgici non coinvolti.

ESAME MACROSCOPICO
Biopsia cutanea tipo punch di cm 0,6 centrata da lesione pigmentata, piana, di mm 4.
Il campione è stato incluso ed esaminato interamente.

ESAME MICROSCOPICO
Cute centrata da lesione melanocitica a profilo papulare relativamente simmetrica e ben circoscritta, costituita da melanociti epitelioidi e fusati con caratteri citologici francamente spitzoidi. La lesione mostra componente intraepiteliale prevalentemente in nidi, irregolari per dimensioni e orientamento, che sfumano in componente dermica anch’essa essenzialmente in nidi di più piccole dimensioni.
A livello dermico, verso la porzione più profonda della lesione, sono presenti anche piccoli aggregati di melanociti di piccole dimensioni, a nucleo ipercromatico, che solo in parte risultano frammisti ai melanociti spitzoidi.
La lesione mostra estensione ad un annesso eccrino.
Non evidenzia di mitosi dermiche o di significativo indice proliferativi (Ki67)
La colorazione per BRAF (riconoscente la proteina mutata in V600E) è risultata negativa.
Controllo annuale.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Stia assolutamente tranquillo. Faccia controllare il referto al dermatologo, ma intanto stia tranquillo perché si tratta di una lesione benigna.

Tanti saluti
[#2] dopo  
Utente 370XXX

Iscritto dal 2015
Dott. Catania, questo volevo leggere, grazie.
Lei è stato gentilissimo come sempre; avevo già letto nel Suo profilo i numerosi suoi consulto ed ho apprezzato la sinteticità quando non servono tante parole ed, al contrario, le Sue 'spiegazioni' dettagliate quando tenta di far capire patologie o termini un po complicati per chi non è un professionista della medicina.
Avercene di medici come Lei!
Spero continui nella Sua collaborazione con questo sito.
Cordialità e buon lavoro.
[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Grazie