Utente 898XXX
Sono una signora di 54 anni.
Da alcuni mesi ho problemi di ipertensione fino a 200/100. Con alcuni antipertensivi, seppur al minimo dosaggio, ho avuto ipotensione ortostatica che si manifestava nelle prime 6-8 ore dall'assunzione fino a 80/50 con sudorazioni profuse e rischio di collasso, per cui sospese. Con Enapren ho avuto tosse irrefrenabile. Siccome nell'ultimo mese le puntate ipertensive erano spesso accompagnate da dolore toracico, sternale mi sono state fatte fare alcune indagini (ECG, ECOCARDIO, PROVA DA SFORZO). Nel frattempo avevo iniziato terapia con Lortaan 50mg C 1/2 assunta alla sera per evitare l'ipotensione ortostatica, per le prime 2 settimane la PAO si era abbastanza normalizzata per poi riprendere picci di 190/90 soprattutto nel pomeriggio e sera; aumentato il dosaggio a 50mg C 1 ma dopo alcuni giorni è tornata alle stelle. Infine VISITA CARDIOLOGICA dove mi è stato detto di assumere Atenololo mg 25 e Lortaan mg 100 entrambi alle ore 8 del mattino nonostante avessi fatto presente il problema di ipotesione ortostatica, infatti mi è stato detto di rimediare alzandomi lentamente e che non c'erano altre soluzioni. Su consiglio del mio medico di base, ieri come primo giorno della nuova terapia ho preso solo Atenololo 25mg, la PAO era 145/80 la frequenza cardiaca 82, dopo 2 ore era scesa a 100/60 e la frequenza a 52, mi sentivo male e avevo una forte sonnolenza. Solo alla sera è salita a 125/70 e la frequenza a 62 con numerose extrasistole. Ieri sera ho assunto solamente 1/2 C di Lortaan da 50mg e stamattina ero distrutta, faticavo a stare su nonostante la pressione fosse 130/80. Mi pareva di aver assunto un sonnifero.
Alle 10 di stamane mi sono decisa ad assumere l'Atenololo riducendo il dosaggio a metà di 25mg, ma dopo neppure mezz'ora non ero più in grado di tenere gli occhi aperti, mi sono addormentata profondamente per 3 ore e mezza. Capisco che la pressione alta sia pericolosa però credo che questa terapia non lo sia di meno, forse mi sbaglio ma avessi assunto entrambi i farmaci in un'unica somministrazione, al dosaggio prescritto dal cardiologo poteva essere un rischio per la mia vita.
Da ieri ho eliminato tutto il sale nella mia alimentazione. Ora non so come comportarmi, da una parte capisco che una terapia devo farla, ho anche una famigliarità positiva per ipertensione, infarto e malattie cardiologiche sia da parte di mamma che di papà e nonni, però questo non penso sia il farmaco adatto a me. Cosa mi consigliate? Potete aiutarmi? Ringrazio e porgo distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il beta bloccante atenololo potrebbe essere il responsabile dei suoi sintomi.
Verosimilmente l'associazione tra un ACE inbitore ed un calcio antagonista potrebbe esserle utile, ma certo non posso prescivergleila io per via telematica.
Arrivederci
cecchini
[#2] dopo  
Utente 898XXX

Iscritto dal 2005
Grazie Dottor Cecchini della sua risposta, il fatto che mi dica che la sintomatologia sia dovuta al beta bloccante conferma il mio pensiero. Oggi non ho assunto nessuna terapia e domani andrò dal mio medico così gli potrò proporre l'associazione che mi ha indicato lei e se lui concorderà potrà prescrivermela.
Le chiedo se tutti i beta bloccanti possono dare questi disturbi o potrebbe essercene uno che tollero?
Cordialmente
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
I beta bloccanti sono diversi ma simili.
Provi a parlare di questa associazione che le ho consigliato al suoi cardiologo
Arrivederci
cecchini
[#4] dopo  
Utente 898XXX

Iscritto dal 2005
Grazie, domani lo farò con il medico di base, invece il cardiologo fino a inizio maggio non ho l'opportunità. Farò così. Arrivederci
[#5] dopo  
Utente 898XXX

Iscritto dal 2005
Gent.mo Dottor Cecchini, ho realizzato di aver già assunto Enapren che ho dovuto sospendere per tosse persistente. Per quel motivo il medico mi aveva prescritto il Lortaan. C'è qualche sistema per far passare la tosse oltre a Mucosolvan, Aerosol con Clenil e Paracodina gocce assunti per una settimana senza beneficio? Altrimenti credo che non potrò usare più gli ace-inibitori a meno che ce ne sia un tipo che a differenza dell'Enalapril non mi causi la tosse. Grazie.
[#6] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Gentile Signora
Se gli ace inibitori le causano tosse può proseguire il sartano che Sa assumendo aggiungendo un calcio antagonista
Ne parli con il suo cardiologo che saprà indirizzarla
Arrivederci
[#7] dopo  
Utente 898XXX

Iscritto dal 2005
Grazie ancora.