Utente 311XXX
buon giorno,a seguito di un fastidio sulla punta del pene,piccolo rigonfiamento al meato uretrale conpiccolo bruciore,ho fatto un tampone uretrale,dove e uscito il batterio haemophilus influenzae,da antibiogramma il medico mi ha prescritto l'amoxicillina clavulin otto giorni x 3 volte,finita la cura non e cambiato niente,volevo chiedere se questo batterio e difficile da eradicare,e come si prende e se e il caso di continuare gli antibiotici,da antibiogramma molti sono sensibili.visita urologica urinocultura e altri tamponi per le malattie sessuali sono negative,persiste solo questo batterio,grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
.
[#2] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
L'haemophilus influenzae è un germe che può creare infezioni serie soprattutto nei bambini e negli adulti defedati. Esso si contrae attraverso goccioline di flugge emesse dalle vie respiratorie. Il germe è maggiormente sensibile agli antibiotici appartenenti alla classe delle penicilline e derivati (come l'amoxicillina). Se la sintomatologia persiste il germe potrebbe essere stato debellato e potrebbe rimanere lo stato infiammatorio che le crea i tipici sintomi da lei riportati.
In tali situazioni comunque è conveniente ripetere gli esami colturali.
[#3] dopo  
Utente 311XXX

Iscritto dal 2013
grazie per la risposta,una curiosita,come e potuto finire sul mio pene questo batterio?si prende sessualmente?
[#4] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Non conosco le sue abitudini sessuali, ma ad esempio un rapporto orale potrebbe esserne la causa anche se comunque si tratta di una evenienza non molto frequenza per questa tipologia di germe.