Utente 362XXX
Salve a tutti,

da circa un mesetto soffro di disturbi dell'erezione. Ho già prenotato una visita con un andrologo. Ora, per una serie di ragioni ritengo che si tratti di un disturbo di origine psicogena, ma comunque passerò prima dal controllo andrologico per verificare se vi siano o meno componenti organiche. Ho però un dubbio: in base agli esami generalmente indicati per valutare l'origine della DE (ecocolordoppler dinamico, esami ormonali, ecc.), è possibile, alla fine, riuscire con un buon margine di certezza, arrivare ad escludere o a confermare la presenza di cause organiche? Pongo questa domanda perché ho letto di opinioni discordanti sull'efficacia di alcuni di questi esami, e non vorrei rimanere in un limbo, cosa che sicuramente peggiorerebbe la situazione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

la risposta è un sintetico e preciso sì: è possibile, alla fine, riuscire con un buon margine di certezza, arrivare ad escludere o a confermare la presenza di cause organiche

Senta ora il suo andrologo di riferimento e nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html

http://www.medicitalia.it/salute/andrologia/111-disfunzione-erettile.html

Un cordiale saluto.