Utente 350XXX
Egregi dottori

Sono un ragazzo di 26 affetto da cheratocono bilaterale.
Sono da quasi due mesi in cura con cialis e,purtroppo,questo mi causa sempre un po di fastidi come occhi molto rossi (non in modo omogeneo tra l altro ma, in certi punti della sclera compaiono proprio degli ammassi di capillari), prurito, vista a volte un po sfocata e un leggero calo del visus.
Gli occhi rossi e il prurito, per quanto sempre presenti, aumentano particolarmente la sera.
Volevo sapere se tutto ciò è normale e "accettabile" o se è il caso di smettere e farmi controllare.
Sono in particolare preoccupato per quel leggero calo del visus che ovviamente nel mio caso è già abbastanza precario e vorrei quindi evtiare di peggiorarlo permanentemente

Vi ringrazio
Distinti saluti
[#1] dopo  
Dr. Ferdinando Munno
28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
Salve,
generalmente la cura col farmaco che utilizza provoca delle alterazioni visive compatibili con i sintomi da lei descritti, specie per ciò che riguarda quello che lei definisce ammasso di capillari e offuscamento visivo.
Da non sottovalutare la patologia di base del cheratocono che di certo non la aiuta.
Le consiglio di effettuare rapido controllo presso oculista di sua fiducia.
Certo di averle fatto cosa gradita, le porgo cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 350XXX

Iscritto dal 2014
Egregio dottor Munno

La ringrazio per la risposta.

Ho comunque momentaneamente sospeso la cura con cialis da più di una settimana dato che i benefici non erano cosi significativi e,visti gli effetti collaterali,il gioco non valeva la candela.
I sintomi si sono attenuati,quantomeno gli occhi rossi, ma sono ancora presenti e quindi mi sono recato dal mio oculista, il quale ovviamente era già a conoscenza dell' assunzione del cialis.
Mi ha trovato la congiuntivite allergica (mi aveva già detto che le persone affette da cheratocono in questa stagione posso essere più sensibili ) e prescritto ectoal per 20 giorni 3x al giorno e etacortilen per 7 giorni 2 volte al giorno.
Ora io avevo letto in giro che i cortisonici in caso di cheratocono potevano causare problemi alla cornea già di per se debole quindi, dato che con questa simpatica malattia la prudenza non è mai troppa,approfitto di questo spazio per chiedere anche a Lei se posso andare tranquillo con i farmaci prescritti.

Inoltre, i sintomi che riportavo riguardo al visus leggermente ridotto posso essere causati anche dalla congiuntivite allergica?

La ringrazio ancora
Cordiali saluti