Utente 102XXX
Salve,

da alcuni mesi avverto extrasistole, ho eseguito
ECG, Ecocolordoppler e Prova da sforzo (tutti negativi),
ed a breve farò anche un Holter ECG.
Mi resta un dubbio: 6 anni fa un cugino di mia madre
è morto nel sonno a 35 anni per una presumibile crisi
cardiaca mai indagata.
Può essere considereta una familiarità con MCI?

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
E' difficile dirlo così....ma se lei presenta negatività della stratificazione cardiologica non c'è motivo di preoccupazione.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 102XXX

Iscritto dal 2009
Mi scusi dottore, cosa intende per stratificazione negativa?
Quello che le posso dire è che avverto extrasistole, singole e
sporadiche, prima principalmente a riposo, ultimamente per
la maggior parte all'inizio di uno sforzo.
Ho effettuato in 5 mesi 5 diversi ECG, 2 ecocardio ed una
prova da sforzo massimale (89% della frequenza max teorica),
tutto negativo, nessuna extra segnalata, solo rassicurazioni.
Io continuo ad avvertire il problema e per questo farò un Holter.
Non avevo mai parlato ai vari medici/cardiologi del caso del
cugino di mia madre, non pensando ci potesse essere correlazione.
Forse viste in quest'ottica le cose cambiano e tutto diventa più serio,
o no?
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
No....
la stratificazione è riferita alle indagini che lei ha già fatto e la loro negatività depone per una extrasistolia benigna.....La familiarità per MI è importante nel caso di diagnosi di malattie cardiache di un certo tipo (come quelle del sistema elettrico del cuore), che però non emergono da quanto lei riporta...pertanto è opportuno che lei cerchi di contenere le sue paure. Differentemente dovrà rivolgersi a uno psicologo che potrà fornirle quell'aiuto che noi cardiologi non possiamo darle...
[#4] dopo  
Utente 102XXX

Iscritto dal 2009
Purtroppo sono in una spirale negativa di paura/ricerca di informazioni (senza la necessaria conoscenza di base)/maggior ansia/
aumento dei sintomi/più paura. Difficile spezzarla...
In tanti, tutti, mi hanno già tranquillizato come fa lei ora.
Eppure continuo a pensare ad indagini sempre più approfondite
che possano scongiurare anche il più piccolo ed irrazionale dubbio (mio). RM, studio elettrofisiologico già aleggiano nella mia testa
come spettri, in attesa che qualche suo collega li nomini.
La cosa paradossale è che nell'attesa di un'improbabile morte
improvvisa non vivo più!
Perdoni lo sfogo, non è certo area di sua competanza, ma essere consapevoli e non avere la forza di cambiare è frustrante..