Utente 379XXX
Gentili Dottori,
è da più di un mese che convivo con un dolore insopportabile al gluteo destro che si diffonde per tutta la gamba destra compreso il polpaccio.
Un medico mi aveva detto che poteva essere un'ernia, mentre un altro mi ha fatto la diagnosi di infiammazione del piriforme.
Non posso stare seduta, trovo sollievo solo a pancia in su o camminando (ma non troppo). Ho già preso diversi giorni di ferie perché il dolore è terribile.
Adesso vi sto scrivendo in ginocchio ed è molto scomodo, ma se mi metto seduta dopo due minuti avverto un dolore terribile e mi tocca alzarmi. Anche cambiando posizione sto malissimo, e dormire mi è diventato quasi impossibile.
Dopo aver provato i diversi Ibuprofene, Gabapentin e Tramadolo, adesso il medico mi ha prescritto l'Amitriptlina, 10 mg, una volta al giorno, di sera, per rilassare il muscolo.
Sto aspettando con ansia la visita del fisioterapista.
Vi chiedo, Dottori: tornerò ad avere una vita normale?
Passerà il dolore?
Potrò sedermi di nuovo senza problemi?
Perché mi è impossibile vivere, con questo dolore terribile.
Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Esiste, fra le cause del dolore di tipo sciatalgico, la sindrome del piriforme , ma è palese che non è possibile accertarlo a distanza, e di conseguenza non è possibile prevedere quale sarà l'evoluzione. Non so cosa intenda quando dice " sto aspettando con ansia la visita del fisioterapista": il fisioterapista non è un medico e quindi non può visitare né fare diagnosi né prescrivere terapie. È il medico fisiatra oppure l'ortopedico a doverla visitare con specifiche manovre e a decidere, con l'ausilio di eventuali accertamenti, qual è la causa del dolore e qual è la terapia appropriata, e se riterrà che siano necessarie specifiche terapie fisiche le prescrivererà, e allora interverrà il fisioterapista che le effettuerà così come prescritto.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 379XXX

Iscritto dal 2015
Egregio Dr. Donati,
grazie per la sua risposta.
Ho parlato di fisioterapia perché il medico mi ha mandato dal fisioterapista: ho ricevuto la lettera ieri e devo chiamarli per un appuntamento.
Stanotte sono finalmente riuscita a dormire, e dormendo in tutte le posizioni non ho sentito dolore.
L'unico problema è quando mi siedo: ho notato un bozzo (che non ho fatto vedere al medico perché l'ho notato solo ieri) sul gluteo destro e adesso mi sto facendo paranoie perché penso che sia un cancro...
Quando mi siedo ancora sto male perché appunto, appoggio su questo bozzo...
Non so se è il muscolo ingrossato o qualcosa di peggio... inizio a temere che sia un tumore, perché ho letto di molte persone che hanno avuto dei bozzi sulla pelle e poi era cancro...
Secondo Lei, Dottore, che cosa può essere questo bozzo doloroso?
Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Senza averLa visitata non ho nessun elemento per fare ipotesi utili: con "secondo me" e "cosa potrebbe essere" non si va da nessuna parte. Faccia vedere il "bozzo" al Suo medico lunedi, e non stia a leggere sciocchezze su internet: io non ho mai letto"dei bozzi sulla pelle e poi era cancro", anche perché sarebbe il primo caso di cancro che smette all'improvviso di fare male. Ribadisco la necessità che si faccia visitare da un ortopedico o da un medico fisiatra, e non da un fisioterapista. Il Suo medico, per mandarLa da un fisioterapista, dovrebbe aver già fatto la diagnosi e deciso la terapia.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 379XXX

Iscritto dal 2015
Grazie ancora per la Sua risposta, Dottor Donati.
Chiederò al mio medico di vedere un ortopedico e gli farò vedere il bozzo.
Grazie per avermi tranquillizata sul cancro.
Buon fine settimana.