Utente 376XXX
Salve Dottori,
La mia ragazza soffre di un problema al cuore da un 5/6 anni. In pratica, all'improvviso, avverte una forte contrazione al cuore e che non le permette di respirare ( a volte le si addormenta anche il braccio sinistro) ma dopo 5-10 secondi le passa tutto e ritorna ad essere normale. Ieri, però, l'intensità di questa contrazione è stata più intensa: durata circa 1 minuto, e, da come lei descritto, era come se qualcuno le stringesse forte il cuore. Ha avvertito un dolore fortissimo e non poteva respirare e l'unica cosa che poteva fare era stare ferma. Ovviamente mi sono lanciato al pronto soccorso. Però dopo tutti gli esami previsti dal pronto soccorso, la dottoressa mi ha riferito che era tutto normale: elettrocardiogramma, pressione, battito, valori del sangue nella norma ed anche gli enzimi per valutare l'infarto nella norma. In conclusione le è stato consigliato un ecocardiogramma e monitoraggio tramite holter. Lei è in attesa di una visita specialistica dal cardiologo, però io sono davvero preoccupato perché ogni volta che le succede questo penso subito al peggio poiché la mia ragazza non sa di preciso di cosa si tratti. Mi ha solo detto che da piccola aveva una piccola deformazione ad una valvola nella parte sinistra del cuore ( credo mitralica) e che i medici le avevano detto che con la crescita sarebbe potuta scomparire e che se con il tempo le dava problemi, doveva tenerla sotto controllo. Io sono davvero preoccupato e il mio pensiero fisso è che nell'attesa della visita possa succedere qualcosa di più grave. Volevo avere qualche parere al riguardo e spero abbia descritto bene i sintomi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
I dolori che lei descrive non hanno le caratteristiche del dolore cardiaco sia per la,durata che per il tipo di dolore.
Esegua pure gli esami consigliati, ma avranno esito negativo.
I dolori che lei descrive sono di tipo nevrotico, intercostale.
Si tranquillizzi
[#2] dopo  
Utente 376XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio DR. Cecchini per la sua risposta e mi scuso per non averlo fatto nei giorni scorsi.
Dunque, La mia ragazza per l'ennesima volta è andata in ospedale e dopo (finalmente) averle fatto un ecocardiogramma, il Medico le ha riferito che non c'è nessun problema con il cuore giustificando questi dolori come possibile infiammazione delle costole, possibile infezione del muscolo cardiaco o altra causa. Sono in parte tranquillizzato del fatto che il cuore è nella norma. Spero riesca a trovare la causa. Mi scusi per la terminologia (magari non corretta) ma ho dovuto tradurre il referto da lingua svedese a quella italiana.

Cordiali Saluti.