Utente 589XXX
Salve gentile Dottori!

Due giorni fa ho auto un rapporto sessuale durante il quale il pene è uscito dalla vagina sbattendo. Ho sentito un pizzichino di dolore, passato istantaneamente. A fine rapporto mi sono accorto di avere sul dorso del pene, ad 1 centimetro dal glande, una sorta di bolla, e facendo scorrere il prepuzio avevo la sensazione che questa sorta di bolla fosse superficiale, cioè un rigonfiamento del prepuzio e non nel corpo del pene.
Visto che lei aveva la vagina un po' secca, ho creduto fosse dipeso dallo strofinio più intenso e molto duraturo del rapporto.

Ieri mi sono controllato più volte durante la giornata, e non sembrava esserci nulla, il rigonfiamento era sparito. Vedevo solo lievemente arrosato il prepuzio. A fine serata ho anche avuto un rapporto manuale in assoluta normalità.

Questa sera invece sotto la doccia mi sono accorto di sentire sotto le dita una sorta di piccole cisti, come sassolini, tre per l'esattezza di cui uno più grande, ma nessun dolore eccetto un lieve fastidio se premo forte sulla zona interessata.

A questo punto non so che fare, se aspettare qualche giorno per vedere cosa succede, sperando che si riassorba da solo, o se correre dal medico perché in questa fase magari è opportuno assimilare qualche farmaco che aiuti a minimizzare i danni.....

Oltre un consiglio su cosa fare, vorrei sapere se in caso mi sia fatto male davvero, che conseguenze mi devo aspettare? ma soprattutto il danno è reversibile o lo devo tenere per sempre?

Grazie!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,un rapporto sessuale può prevedere dei micro traumi che possono dar luogo a dei micro travasi ematici.Va da se che le ipotesi vadano confermate o smentite da una visione diretta,cui la rimando,piuttosto che assumere farmaci senza una diagnosi di merito.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 589XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dottore lei ha risposto alla prima domanda posta.

Vorrei anche sapere:

1) in caso il danno ci sia davvero, che conseguenze mi devo aspettare?

2) se davvero c'è un danno, questo è reversibile o lo devo tenere per sempre?

Magari avere queste risposte mi consentirebbe di pormi in modo diverso alla visita che devo affrontare.

Grazie
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non si fasci la testa senza essersela rotta...vedrà che il previsto controllo non evidenzierà nulla di patologico.Cordialità.